puoi spostarmi come segnalibro  

 
le Olimpiadi a Londra 2012 nelle profezie di varia estrazione

Que­sta pa­gi­na in­troduce [ed analizza gli in­flussi planetari sugli] even­tua­li ac­ca­di­menti a par­ti­re dal­la ri­cor­ren­za del­le Olim­pia­di a Lon­dra che, pur esa­u­ren­do­si il gior­no 12 Agosto 2012, ver­reb­be in­qua­dra­ta come il pun­to di par­ten­za di una se­rie di av­ve­ni­men­ti di­sa­stro­si, pre­vi­sti da di­ver­so tem­po e non da un´u­ni­ca fon­te, de­sti­na­ti ad in­ne­sca­re più o meno pro­di­to­ria­mente l´av­ven­to del nu­o­vo mondo.
Alla faccia - e con il silenzio - dei sedicenti os­ser­vatòri e cacciatori di bufale, solerti nel­l´aggredire chi si dedica alla ricerca, a quan­to pare c´è chi può permettersi per­si­no il mo­no­po­lio delle predizioni (si noti bene il ter­mi­ne profetico, ben diverso da previsioni) per di più con ufficialità solenne, ancorché non scientifica ma sotto l´egida di una delle più autorevoli fon­da­zio­ni del mondo in cui vi­viamo: sis­si­gno­ri, niente po' po' di meno che la Fon­da­zio­ne Rocke­fel­ler, del cui report si può leggere a lato l´estratto in­te­gra­le di due pagine: la 34 e (mouse) la 18.
E lo fa abbracciando i decenni a venire con dovizia di descrizioni e deduzioni come fosse tutto già accaduto - quindi nep­pu­re il be­ne­fi­cio del dubbio e della speranza - in un do­cu­men­to PDF che esiste da anni ma, guarda caso, da qualche tempo è scom­par­so dal­l'in­dirizzo ufficiale (tutt´ora in­di­ciz­za­to nel Web).

Perché l´espressione “guarda caso” è presto detto: la data più prossima riguarda l´oggi, a partire dai giochi olimpici nella metropoli, che vedono installati missili terra-aria persino sui tetti di edifici civili (con buona vista sugli stadi), migliaia di militari, postazioni e dispositivi di allarme i più avanzati, in­somma l´esercito, in nome della difesa da possibili attacchi [finanche extraterrestri, si dirà].
In realtà il documento [pag. 34] parla di un bombardamento, ma da attente analisi emergono altri fattori non meno attendibili. E allora perché è stato rimosso? Che abbiano cambiato idea?

un tocco di classe
“La loro presenza aggiunge un tocco di classe”; lo ha dichiarato Boris Johnson,
“B. J., uno dei politici britannici più noti, e ora sindaco di Londra, affronta, con la sua prosa in­con­te­ni­bi­le, le ingiustizie e le assurdità della vita, da ladri di biciclette alla burocrazia meschina”.
E questo lo scrive il The Telegraph. Sarà tutto humour Inglese…

Il fatto inusitato è che a partire dagli oscuri annunci di tale fonte “inopinabile”, emergono con ancora maggior peso disposizioni e comportamenti ufficiali, non disgiunti da quella che sembra una me­ti­co­lo­sa preparazione subliminale, che si rivelano agli occhi degli osservatori di una coerenza sorprendente. Non mi produrrò nel ripetere l´analisi dei principali ingredienti, ampiamente sviscerati in alcuni siti (pochi in Italia ma sufficenti, tanto poi si ripetono l´un l´altro), che invito a sfogliare con la dovuta attenzione, pos­si­bil­mente prima di proseguire la lettura di questo.
In effetti, da una bomba atomica trasportata nel cuore di Londra lungo il Tamigi non ci si difende con batterie di missili e le ipotesi che accompagnano tali misure e premonizioni, sono comprensibilmente e a dir poco controverse.

Con l´evolvere della realtà virtuale, la demarcazione tra videogame e catastrofe si fa sempre più sot­ti­le; basata su niente, forse per gli autori un grande, l´unico gioco da salotto, quest´ultima ide­a­zio­ne delirante potrebbe non approdare a niente; ma basterà osservare cosa siano riusciti a fare ma­ni­po­lan­do la finanza mondiale! Una simulazione olografica di un attacco alieno durante le Olim­pia­di, tale da giustificare l´intervento operativo di decine di migliaia tra poliziotti e militari armati fino ai denti, di una porta-elicotteri d'assalto sul Tamigi e quant´altro, è solo una delle ipotesi.
Una sfida al tavolino di cui certi film non sono che una pallida emulazione, poiché svanisce un fo­to­gram­ma dopo l´altro; ma la realtà rimane! quante persone sono morte, hanno subito danni fisici, aborti etc. oltre al giro di denaro per un falso vaccino, solo tre anni fa? eppure alla pag. 18 riprodotta sopra si parla anche di questo, dichiarando che questa nuova pandemia, originata da oche sel­va­ti­che "ha infettato il 20% della popolazione globale" (ovviamente non si usa più il vocabolo 'mondiale').
Quale che ne sia la natura, la si relaziona dal futuro.

È uno strano mondo quello in cui chi ha osato prevedere - con mezzi matematici - terremoti, che sono costati la vita a centinaia di persone è ancora oggi chiamato ciarlatano, nel più cortese ma sprez­zan­te dei casi, “autodidatta”; le sue sono bufale e viene posto all´indice dal contesto accademico.
Quando è la Fondazione Rockefeller ad uscirsene con le più raccapriccianti, ancorché immotivate pre­mo­ni­zio­ni, non si esita a riportare sotto i crismi di una quasi autorità che essa “prevede” (provare Google per credere), come se il fatto stesso costituisse una norma per la quale ciò che è stato [da loro] scritto debba accadere per forza, o per meglio citare, è come se fosse già accaduto.
Temo che dovrei sostituirlo il termine “strano”.

In realtà, la Fondazione R. non prevede proprio niente, ma insinua nei meandri della storia, o dell´im­ma­gi­na­rio collettivo, la leggiadra teoria di un possibile scenario, basato sui vettori portanti il futuro dello sviluppo internazionale; vettori che essi identificano con una cognizione di causa esoterica, se non astrologica, derivata dall´incrociarsi dei due assi: Allineamento politico ed economico globale e Capacità di adattamento, destinati a dar luogo “ad una matrix  di quattro differenti [ipotesi di] futuro ..” (forse quattro piani sovrapposti e/o interattivi), dei quali il terzo, denominato HACK ATTACK, in­te­res­sa questo contesto (cfr. l´immagine d´inizio pagina).
Su quali siano i fili, e soprattutto le ragioni che conducono alla condanna delle attuali Olimpiadi così cariche di simboli, come alla definizione di terremoti e tsunami con tanto di tempi e cifre, per poi far scomparire la brochure  in occasione dell´evento, resta lecito interrogarsi.
Perché se non succede niente di tutto quanto preconizzato (o tutto o niente?)  il racconto scivola al rango di un insensato romanzo superintellettuale, senza arte né parte; ma se succede qualcosa che in un modo o nell´altro un senso glie lo conferisce, allora le domande risorgono; come quelle che già ci stiamo po­nen­do, sospinti da una distribuzione di informazioni pur discutibile, che però una certa co­e­si­one la mantiene, forse anche una ragion d´essere; una ratio  indotta per l´appunto da un progetto di semina su­bli­mi­na­le, vuoi preparatòria ad ulteriori passaggi.
Ciò vale specialmente se è in sinergia con altre dichiarazioni programmatiche dello stesso stampo, che spuntano come funghi per ogni dove e puntano tutte nella stessa direzione: il controllo del globo.

il nuovo volto della filantropia
A rifletterci meglio, tale condotta provoca l´effetto strisciante di indurre a credere quel che non è, non è mai stato [scritto] e, si spera, non sarà mai. La prima, superficiale o intenzionale in­ter­pre­ta­zio­ne di un blogger - più o meno assoldato - la si trova sùbito moltiplicata (e sostenuta) da un coro di voci che la copiano in tutte le lingue e in un reiterato gioco di specchi, a cui fa seguito la stupidità dei vari robot sguin­za­gliati alla ricerca di vuote parole chiave. Da queste premesse verranno sfornate le di­da­sca­lie in­tro­dut­ti­ve proposte a chi cerca quell´argomento.
Dunque, il mantenere disponibile il documento in oggetto - oltre che doveroso, una volta liberamente pubblicato - avrebbe contribuito a garantire chiarezza e corretto giudizio sulla sua interpretazione.
Quanto meno limitare le sciocchezze, portatrici di quella tensione psicologica - per non dire panico inconscio - che si crea nel pensiero di chiunque senta dire di una nuova guerra mondiale alle porte, anche se poi crede di compensare la notizia  con tutta la diffidenza possibile.
Rimuovere il documento dal sito ufficiale, a cui puntano tutti gli articoli che ho scorso, significa al con­tra­rio alimentare una deformazione già di per sé basata su una subdola impalcatura, e questo è un lato della que­stio­ne su cui bisogna soffermarsi a meditare, poiché, considerati i contenuti, ha tutta l´aria di una strategia intenzionale.
Sarebbe vero il contrario se fosse stato ritrattato, in vista del cerimoniale olim­pi­co, o se un sintetico comunicato avesse invitato i blogger a rettificare le loro dicerie; ma non è andata così.
?

A parte il fatto che somigliano più a profezie   che a predizioni, ma nel senso di “campate in aria”, nondimeno vi è motivo di preoccuparsi per quanto potrebbe accadere, non tanto perché [e come] sia stato pre­sa­gi­to, quanto perché tale atto potrebbe essere sintomo esplicito e voluto di una sorta di messa in scena di strategie che, a prescindere dalla loro efficacia finale, riusciranno, o con­tri­bu­i­ranno, a com­pro­mettere seriamen­te gli equi­li­bri preesistenti.
Tra tutte le ipotesi, quella più lontana ed improbabile è che topici del genere siano stati assunti alla cie­ca, per puro vezzo descrittivo ed esemplificativo di una realtà saggistica dettagliata ma volatile.
Troppo di cattivo gusto, per un documento tanto curato!
Scendiamo per un attimo ad un livello me­no impegnativo. Qualcuno può spie­ga­rsi come mai due car­te di un gio­co ba­sa­to sui di­sa­stri, po­sto in cir­co­la­zio­ne nel 1995, an­nun­cia­no chia­ra­men­te ed in­sie­me un at­tac­co al­le Tor­ri ge­mel­le ad ope­ra di ter­ro­ri­sti, nel pun­to cor­ri­spon­den­te, e poi al Pen­ta­go­no, at­tac­ca­to in un modo ri­ma­sto nel­l´om­bra ma sen­za dan­ni alla strut­tu­ra ope­ra­ti­va, tutto come se fosse già suc­ces­so? co­in­ci­den­ze? beh, al Pen­ta­go­no non andò pro­prio così co­me illustra la carta; ho ap­pro­fon­di­to il tema a suo tempo ed è in rete dal 2001, con commenti e dettagli anche fotografici; ma ho intravisto anche una foto con una colonna di fumo centrale e l´interrogativo non cambia.
Nello stesso mazzo si troverebbero anche allusioni ai giochi olimpici, nei colori indossati da 5 persone in primo piano; tuttavia mi sembra decisamente più attendibile il riferimento della carta recante il crollo del campanile, alla torre Wako Clock di Tokio che non al Big Ben, di tutt´altra architettura; po­i­ché i dettagli sono ben raffrontabili e per di più, come fa notare un blogger, l´ora segnata si iden­ti­fi­ca con quella del terremoto-tsunami dell´11 Marzo 2011 che pertanto appare non del tutto orfano.
Ciò sposterà la mira, ma non fa che amplificare la domanda iniziale (qua il discorso si farebbe lungo, ma ho dato da giorni ovvia priorità a questo articolo… e il tempo vola).

Comunque sia, non sarà certo il puzzle di un gioco di carte, con i suoi dettagli e le regole per com­bi­na­re tra loro i vari disastri, a venir posto alla stregua di simboli ermetici; neanche fossero Tarocchi; fermo restando che tali relazioni non possono essere gratùite, non vi sono carte - effettivamente ri­con­du­ci­bili alle Olimpiadi e alla città di Londra, due emblemi inseparabili nella fattispecie. Dunque non rimarrebbe che lo scenario postulato dal rapporto Rockefeller - che ipotizza un bombardamento - (continua al § alla data del 9 Agosto)
Vi sono altri argomenti da non trascurare, che avvicinano alla realtà uno scenario potenzialmente da fantascienza. “L'economista premio Nobel Paul Krugman ha la soluzione per la crisi economica: fare investimenti militari preparandoci ad una (falsa) Invasione Aliena”. Premesso che ci si possa chiedere se esista un Premio Nobel che si schieri contro di loro, è un vero peccato che se alla fantascienza dobbiamo avvicinarci, ciò avvenga per questa strada; ma in fondo, tutta la storia dell´umanità non è poi tanto dissimile.

Fortunatamente - per tenere i piedi in terra - il documento assicura al 2012 [pag. 18] anche una peg­gio­re terribile pandemia - già pateticamente fallita nel 2009, con tutti i suoi venefici vaccini pre­pa­gati - con la missione di garantire 8 milioni di morti in soli sette mesi.
Dico fortunatamente perché se non altro siamo alla fine del 7º mese dell´anno, ne re­sta­no solo 5 e, per essa, non è ancora morto nessuno; dunque vi è motivo di sperare che la prima citata si risolva di nuovo in una bolla di sapone, risparmiando esattamente a 13mila persone di morire ammazzate. Ciò non esclude però la possibilità che la predizione riguardi un inizio nel 2012 con estensione di 7 mesi.
Quanto ai suoi presunti “effetti mortali sull´economia…” e chi più ne ha più ne metta, in parte li stia­mo subendo ugualmente, ma per tutt´altro tipo di virus.
Anche se magari la fonte è virtualmente la stessa; e non si tratta di blogger.

Ora appare chiaro che il primo problema che si pone è stabilire chi le spara più grosse; subito dopo quello di chi spara per davvero e addosso a chi.
Perché l´atmosfera rimane pesante e la situazione astrale più volte denunciata perdura con due qua­dra­tu­re di grande rilievo - anche se occorrono ingredienti addizionali di transito per far scattare de­ter­mi­na­te molle - promettendo comunque un malaugurato ferragosto,

Ma non crediate sia finita: all´attacco previsto nel corso dei Giochi Olimpici, seguirà a breve un te­rre­mo­to in Indonesia che mieterà 40.000 vittime, poi il Nicaragua sarà praticamente sommerso da uno tsunami e, dulcis in fundo, l’inizio di una carestia in Cina, causata da una siccità conseguente ad al­te­ra­zio­ni climatiche di portata millenaria.
Tanto per entrare a regime con l´annunciato Decennio del Giudizio 2010-20 (The Doom Decade).

Che debba verificarsi qualcosa di drastico su questo pianeta, è già stato detto da molto tempo prima che esistesse la suddetta Fondazione, che a quanto pare fa capo ad una entità che vorrebbe de­te­nerne il mo­nopolio, per poi prendere possesso esclusivo e definitivo di quel che sopravvive ai disastri.
Comunque vada, questo è forse il risvolto sul quale sarà bene mantenere le più strette riserve; per quando dare i numeri non basterà più. Ci troviamo di fronte non a semplici eventi naturali, ma ad un passaggio storico preordinato, probabilmente contrassegnato a livello planetario dalla posizione di un astro: Nibiru, di cui mancano le coordinate certe.

un messaggio dal futuro?
Questo descrivere al passato, che attira la prima attenzione ma altrettanto rapidamente viene tra­scu­ra­to, suggerisce forse una chiave di lettura determinante delle predizioni.
Per meglio comprenderne il senso occorre soffermarsi su un altra caratteristica delle varie notizie:
esse recano una dopo l´altra dei precisi dati numerici.
Non interessa, al momento, verificarne la rispondenza, quanto il motivo che ne spiega la presenza.
Sia che si considerino tali disastri come pianificati ed attivati con mezzi e metodologie di vario ordine, o che siano ritenuti eventi naturali, in ogni caso il computo delle vittime può essere soltanto oggetto di inventario, cioè conteggio a posteriori. Nessuna tecnologia, per quanto scientifica e controllabile, può stabilire a priori quante persone periranno a causa di uno tsunami, che essa stessa sia in grado di provocare; il che vale egualmente per una pandemia e quant´altro.
Dunque tali dati possono risultare enunciati unicamente da un´effettiva visione a posteriori; ed ecco allora che i verbi al passato prossimo o remoto acquistano un senso preciso e plausibile: quello di mes­sag­gi riportati fedelmente, la cui provenienza potrebbe ascriversi a contatti interdimensionali.

Condizioni spazio-temporali differenti possono giustificare tutto questo, a prescindere, lo ripeto, da quel­lo che sarà l'evolversi effettivo sul campo; poiché nulla vieta, a quanto raccontano certe pellicole, un ritorno dal futuro per modificare il corso di eventi. Su questo, è il caso di dire, sappiamo de­ci­sa­men­te troppo poco, ma ciò non autorizza alcuno ad escluderlo, se non per semplice ignoranza.
Non ho avuto tempo di leggere tutto il documento della Fondazione e potrei non conoscerne certe implicazioni, di questo o altro genere similare, atte a spiegare detta modalità; ma mi pare chiaro che non possa essere stata dettata da un capriccio letterario, benché si avvicini molto ad un´emulazione dello stesso linguaggio biblico.
Ne deriva la necessità di prestare molta attenzione a quanto sta per avere luogo, verificando gli an­nes­si e connessi del possibile mosaico, alla luce di ogni singola tessera. Perché noi siamo nel pre­sen­te e, a prescindere dalla fondatezza più o meno rilevabile degli enunciati, abbiamo facoltà di interagire qui ed ora con ogni possibile evento, purché uniti in una rete di volontà autonome, libere e coscienti.

la referenza prima
… o quella che chi scrive considera tale, aggiunge allo scenario una tinta verosimilmente pre­oc­cu­pan­te, ancorché liberatoria nella sua conclusione. Che sia davvero giunta l´ora, suonata da una campana di 27 tonnellate (la più grande al mondo) ed autentico simulacro, recando il logo olimpionico ed una dicitura tratta da «La Tempesta» di W. Shakespeare: “Non abbiate paura, l’isola è piena di rumori” ?

Quarant´anni or sono un accreditato personaggio, Benjamìn Solari Parravicini, dotato di facoltà pa­ra­nor­ma­li di varia natura, ebbe a produrre tra le sue celebrate psicografie, una delle più inquietanti.
La riproduco e ne traduco la descrizione apposta di pugno dell´autore, con la massima accuratezza, rinviando ad un buon articolo che lo presenta e dispiega le varie parti componenti il disegno; anche in questo caso un lavoro che non occorre ripetere né duplicare.

Il testo originale è il seguente:

“Fuego - hambre - peste - muerte - repite la campana justiciera que se acerca al mundo
más aún el mundo no escucha ni ve,
Viene la tiniebla del dragón que pa­reció dormido,
Viene el terror del oso que fingió amor y hermandad,
Viene el demó­cra­ta humilde que no lo fue nunca,
y viene con él la po­bre­za el sin al­ber­gue, y con ellos todas las ex­plo­sio­nes de la disgre­gación.
Viene la oscuridad y luego la paz y ¡la luz del Sud! y la Cruz!”.


“Fuoco - carestie - pestilenze - morte - ripete la campana giustiziera che si avvicina al mondo, ancor più il mondo non ascolta né vede, Viene la tenebra del drago che sembrava dormiente (Cina? n.d.t), Viene il terrore dall’orso che fin­geva amore e fratellanza (Russia? n.d.t). Viene un democratico umile che tale non è mai stato (USA-Oba­ma? n.d.t), e con lui la miseria quella senza riparo, e con loro tutti le esplosioni della disgregazione. Viene il buio e poi la pace
e ¡la luce del Sud! e la Croce!“

C´è tutto; anzi più di quanto sia stato fin´ora decifrato. I quattro flagelli di apertura evocano senza al­cun dub­bio i fantasmi dell´Apocalisse e le stesse parole del testo ne scandiscono la biblica cadenza.

Un 3 ed una piccola croce sulla campana sono rimasti inspiegati, forse non considerati; ma la ce­ri­mo­nia trarrà inizio ufficiale dal suono della campana, disegnata e fabbricata all´uopo, si svolgerà al­l'in­ter­no dello Stadio Olimpico di Londra e durerà circa 3 ore. È la XXX Olimpiade ed è la 3ª che si svolge a Londra; non vi è motivo di sommare le due cifre, ma l´accostamento sorge spontaneo.
Speriamo che basti a spiegare quel numero.
Persino la canzone inaugurale «London Calling» è in qualche modo aderente:

Londra chiama le città lontane
Ora che la guerra è dichiarata e cala la battaglia
Londra chiama il mondo sotterraneo …
” e in buona sostanza  parla di “Fuoco, carestie, pestilenze e morte"

Credo so­prat­tut­to che la luce e la cro­ce ri­ve­stano un si­gni­fi­ca­to non scon­ta­to, cioè ge­ne­ri­co e non ri­fe­ri­bi­le a spe­ci­fi­che cir­co­stan­ze. Pare si trat­ti di sim­bo­li ri­cor­ren­ti nel­la pro­du­zio­ne me­dia­ni­ca di Par­ra­­vi­ci­ni, di cui sa­reb­be dav­ve­ro in­te­res­san­te ap­pro­fon­di­re l´o­pe­ra, stra­or­di­na­ria an­che gra­fi­ca­mente.

Il primo punto esclamativo ca­po­vol­to: ¡la luz del Sud! y la Cruz! è vo­lu­to, avendo la pre­ci­sa fun­zio­ne in cer­te lin­gue, tra cui lo Spa­gno­lo, di in­cor­ni­cia­re una e­spres­sio­ne di forte enfasi.
Poiché l´ultimo [!] è conclusivo del periodo, perché evidenziare un simbolo quasi astratto, dopo una tale rassegna di argomenti mondiali? Quale luce si accenderà al Sud? e la Croce?

forse abbiamo una risposta…
in archivio dalla fine del 2010. Cercando in rete esistono ancora molti link al video da cui ho estratto questo fotogramma, come a molti altri che trattano lo stesso argomento: nessuno è più accessibile.

Tutti stranamente sono stati ritirati da coloro che li avevano caricati. Ciò è confortante, perché con­ferma in modo definitivo una di due cose:
  1. erano tutti intenzionalmente falsi e il pianeta X, denominato Tyche dalla NASA (ma forse anche Elenin e chissà che altro) non è mai esistito.
    Quindi Google ha convinto tutti gli interessati a ritirarli e a non pubblicarli su nessun altro sito, per correttezza verso la comunità.
  2. erano veri e la loro rimozione conferma una volta per tutte la molto prossima vista del pianeta - se è un pianeta - del quale si vuol far sapere fino all´ultimo il meno possibile; poiché chi comanda ha qualcosa da temere dalla sua furia celeste, o diciamo semplicemente da certe implicazioni del suo passaggio, nel bene o nel male.
Considerata una stella, pur non classificata in modo definitivo (e come mai?) la sua potrebbe essere per l´ap­pun­to la luce attesa, poiché proprio dal polo Sud si renderà visibile e questo perché è da là che sta spuntando; o addirittura perché la paventata inversione dei poli potrebbe portarci in un sol colpo al suo cospetto.
A tale proposito tanto varrebbe considerare i tre giorni di buio che dovrebbero scandirla; forse non è disgiunto dal senso di quel 3 sulla campana. Cercherò di approfondire, ma da qua in poi è come na­vi­garci nel buio.

La conformazione a croce della sua luminosità non è costante; per lo più viene rappresentata con un braccio predominante o una sorta di doppia coda orizzontale; a volte i raggi paiono sei, uno dei quali prevale, ma non escluderei che il giusto numero sia otto. Ne riprende il simbolismo l´essere ac­com­pa­gna­ta dai suoi quattro satelliti, e co­munque altre immagini, tra le poche disponibili, ne ri­cal­ca­no la peculiarità, non riscontrabile pres­so alcun pianeta del sistema.
In ogni caso costituisce una luce, tanto che c´è chi la definisce un se­con­do Sole. La croce è l'ultima parola del messaggio e sul suo significato specifico, proprio perché conclusivo, è presto per indagare.

"Perché allora vi sarà una Grande Afflizione, tale che non v'è stata l'uguale dal principio del mondo fino ad ora, ne mai più vi sarà…subito dopo l'Afflizione di quei giorni… vedranno il Figliuol dell'Uomo venire sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria."
(Matteo 24:21, 29-31)

Il caleidoscopico simbolismo dell´Apocalisse è di tale variegata complessità da scavalcare anche quel­la dell´attuale prospettiva storica, benché più complessa che non all´epoca della sua stesura.
Scenari su scenari si alternano, in un´ottica a dire il vero multimensionale, che sarebbe impossibile tradurre con riferimenti definiti; la sua decodifica impegna teologi e studiosi nei modi più diversi ed ovviamente tendenziosi, tirando l´acqua al proprio… fardello teorico, con risultati meno che astratti, non di rado astrusi, a mio avviso zero; quindi non cercherò certo di sostituirli.
Tuttavia sono sicuro che una corretta interpretazione - a partire da una fonte non troppo alterata - emergerà, concretizzandosi nel tempo quei suoi passi, certamente di ispirazione primaria e Superiore.
Del resto non occorre essere dei cultori né dei credenti, per accorgersi di ciò che sta succedendo nel mondo, puntualmente fino allo sconcerto per quanto attiene i suoi contenuti più evidenti; eppure di secoli ne sono passati! ma in effetti, quanti di noi desiderano riprender le fila di tali messaggi?
Lunedì 30 Luglio
Ed eccoci alla cronaca; cominciamo con un articolo intelligente:
Rubate le chiavi dello stadio di Wembley
LONDRA - Sicurezza olimpica, che pasticcio… non è chiaro di chi siano le res­pon­sa­bi­lità… FURTO - La scomparsa delle chiavi laser dell'arena, che costano ben 40 mila sterline, assai più di un normale paio di chiavi di casa, ha scatenato una caccia al col­pevole oltre alla necessità di cambiare le serrature. Scotland Yard ha aperto un'inchiesta nel timore che le chiavi, dello stesso tipo di quelle usate nelle prigioni, siano state rubate per essere utilizzate in altro modo. Come se non bastasse, secondo il quotidiano britannico Daily Mail, è emerso nelle ultime ore che anche un paio di simili chiavi per Wimbledon, dove sono in corso le gare di tennis, sono state smarrite in simili circostanze.
A te che leggi, questa sembra una notizia normale? hai mai acquistato chiavi da 40 mila sterline per casa tua? e per quale altro modo d´uso avrebbero rubato delle chiavi laser? per indossarle?
se è l´umorismo inglese che pervade anche questo articolo, bisognerà prender atto che è te­rri­bil­men­te contagioso. Mi è stato più agevole trovar la logica nella psicografia, che in un pezzo come questo.
Vedremo il seguito.

Qual´è il monito della campana giustiziera, di cui nessuno ode i drammatici rintocchi? cosa non vede alcuno? che essa stessa rappresenti la stella Nibiru e la sua furia che si appropinqua? dopo averla tra­dot­ta 'campana della giustizia', mi sono reso conto che ciò proponeva un simbolo passivo, squil­lan­te e basta; ma Parravicini ha usato un grido diverso, additando qualcosa che la giustizia la esercita; perciò ho cercato di non travisare per la troppa confidenza.
Campana come Tromba? 5 tratti simbolizzano i suoni che emette e quel 3 può indicare la (3ª) guerra. p. s. - La nota è postuma, ma non comporta variazioni di sequenza e la interisco nel punto adatto:
Londra è la prima città che ha ospitato tre olimpiadi. siamo giunti così alla XXX Olimpiade, iniziata il 27 Luglio 2012. Somma numerica della data 27-7-2012 è 3; un´attinenza in più.

una volta che la Quinta Tromba avrà squillato, il mondo verrà trascinato in una Terza Guerra Mondiale
L´arena dei giochi del confronto fra i popoli sarà dunque il teatro della Tempesta finale?
Mercoledì 1 Agosto; ore 7:49 UTC
Un Semiquadrato di Marte a Plutone - alle 9:21 UTC, cioè le 11:21 Ital. - rende la giornata pericolosa; per fortuna trat­tan­do­si di un Aspetto eliocentrico, non interessa contemporaneamente anche Urano, in Quadrato per­si­sten­te a Plutone, che è il vero pericolo di fondo.
Alle 15:58, come preavvisato ieri sera, la Luna entrerà in Opposizione a Mercurio, per poi giungere al plenilunio alle 3:00 del giorno 2, seguìto intorno alle 3:30 dal Semiquadrato eliocentrico di Mercurio ad Urano ed altri passaggi di focalizzato rischio, anche a livello sismico. Intanto - mentre scrivo - il mio preavviso per le 9:21 è stato seguìto da un sisma lieve ma puntuale (09:20) nella WESTERN TURKEY, poi dai due più forti terremoti nelle ultime 24 ore, in Nuova Zelanda e in Cina:
09:24 | M:5.1 EAST OF NORTH ISLAND, N.Z.
09:52 | M:5.1 SOUTHERN XINJIANG, CHINA
Va tenuto conto delle ore UTC (l´ora Italiana è avanti di 2) e del fatto che la registrazione dei sismi appare in rete dopo un certo tempo tecnico.

Anche il pomeriggio di Giovedì 2 presenterà momenti critici.j

Alle 15:49 giunge la curiosa notizia, particolarmente in linea con l´Opposizione Luna-Mercurio (volatile e viaggi, in aria-fuoco)

Impatto in volo tra Boeing e volatile. Aereo atterra con il muso squarciato.
I terremoti invece, stranamente, hanno segnato una battuta d´arresto:
uno solo in tre ore (15:14~18:16).
Giovedì 2 Agosto; ore 8:19 UTC
La fase di plenilunio delle 3:27 è stata seguita da una serie continuata e considerevole di terremoti su tutto il pianeta, rafforzata anche dal Semiquadrato (45°) eliocentrico di Mercurio ad Urano, pre­av­vi­sa­to per le ore 3:00:06, ma di più ampia escursione oraria:
  • 03:15 | M:5.2 Bougainville Region, P.N.G.
  • 04:28 | M:4.9 Carlsberg Ridge
  • 04:32 | M:4.2 Kuwait Region
  • 04:58 | M:4.5 Off E. Coast Of N. Island, N.Z.
  • 05:17 | M:5.3 East Of North Island, N.Z.
  • 05:38 | M:4.5 Off E. Coast Of N. Island, N.Z.

Anche la seconda parte del pomeriggio presenterà almeno due momenti critici segnalati;
ma la prossima fascia oraria di maggiore rischio sarà da ascriversi alla nottata di Venerdì 3. con il Quadrato di Mercurio a Marte; e tra le 9 ed il mezzogiorno con la posizione disarmonica di Marte che dopo Nettuno (4:00 UTC) investirà il Nodo Lunare (11:53 UTC). Tutto questo verrà precisato nella se­zio­ne sismi, ma lo aggiorno in questo post, fintanto che mi vedrà impegnato a tempo pieno.
Trascorsi senza guai il 3 e il 4 Agosto, il primo giorno critico salta al Sabato 11 alle 12:40; e, almeno per ora, è tutto quel che vedo [vedi nota al giorno 10].
Venerdì 3 Agosto; ore 8:57 UTC
Conflitti tra Mercurio e Marte si manifestano a chiare lettere in un paio di episodi che, sebbene di mi­no­re rilievo, riporto a titolo documentale per l´attinenza al momento astrale:
Aereo in difficolta' atterra a Bari: Guasto sul Brindisi-Zurigo Helvetic Airways,paura per 99 a bordo.
L'aereo era decollato alle 20.35 ora locale e alle 19:35 UTC avevo preavvisato ancora Mercurio (viaggi) in Semiquadrato a Plutone; l´anomalia all'impianto idraulico è riferibile alla pendente e concomitante dissonanza Marte-Nettuno.
Afghanistan, esplosione contro convoglio italiano: due bersaglieri feriti
Ancora una manifestazione in preavviso dell´aggressione (Marte) che colpisce un veicolo (Mercurio)
I maggiori terremoti hanno seguìto il preavviso dalle 0.38 all´1:00 con due eventi (i maggiori) in In­do­ne­sia ed Argentina di M:4.5; quello previsto alle 4:00 ha visto M:5.5 alle Isole Salomone entro 8 minuti.
ore 15:25 UTC
Il preavviso per le 11:53 UTC (vedi sopra, o la Galleria del giorno, o in seguito le Info del 3 Ago.) segna di nuovo il passo al maggiore dei terremoti registrati nella giornata dopo soli 6 minuti, preceduto da almeno altri due, tra quelli di spicco:
10:46 | M:4.8 Near East Coast Of Kamchatka
11:46 | M:4.5 East Of North Island, N.Z.
11:59 | M:5.4 Santa Cruz Islands

Nel frattempo due buoni Aspetti di Mercurio_R/, proprio a Nettuno e al Nodo Lunare in quadratura tra loro, forse con il sostego del transito di Luna su Nettuno, mette d´accordo alcune dispute; un influsso stabile almeno fino a Domenica 5, essendo Mercurio al culmine della retrogradazione; anche la Borsa (Mercurio = trattativa) ne risente positivamente.
Lo avevo premesso il 2/08 facendo seguito ad una breve ondata di ottimismo che ha preceduto.
Sarà poi la volta di Venere (in simmetria angolare) e poi ancora di Mercurio, che il giorno 8 riprende il suo moto diretto proprio su quest´angolo utile fino al 12; ma non illudiamoci troppo: perché il moto retrogrado può risultare ingannevole anche in buon Aspetto e co­mun­que si tratta di transiti con pro­spet­ti­va a breve termine. I problemi di fondo rimangono.

Prossimo appuntamento alle 18~19 UTC.

ore 20:17 UTC
Nel caricare i preavvisi per Sabato 4 mi accorgo di una configurazione che mi stava sfuggendo da giorni: il culminare della quadratura (cioè l´angolo esatto di 90°) tra Nettuno ed il Nodo Lunare, più volta citato e responsabile di non pochi malanni mondiali, scatta alle 20:53 :42 UTC ed è preceduto alle 17:11 dal Quadrato Mercurio-Giove e seguito (23:16) dall´allineamento Mercurio-Nettuno, questi due ultimi dal punto di vista eliocentrico, ma ugualmente incidenti sull´equilibrio energetico terrestre.
L´assetto complessivo concentra in poche ore promiscue condizioni di tensione e di reciprocità che interessano la sfera politica, l´economia, i movimenti, le relazioni diplomatiche, per non dire dei ter­re­mo­ti; non al­tret­tan­to imprese belliche o militari.

Una scorsa agli ultimi eventi registrati conferma i segg. tre, contigui e forti terremoti, nel lasso di tempo previsto:

18:03:19 | M:5.1 Near Coast Of Southern Peru
19:02:54 | M:4.7 Alaska Peninsula
19:57:26 | M:4.4 Bosnia And Herzegovina
Sabato 4 Agosto; ore 11:16 UTC
Il preavviso indicato per le 06:11 è stato preceduto alle 05:50 da un terremoto M:4.6 in Banda Sea; quello delle 09:26 seguìto alle 09:56 dal più forte di tutti: M:5.1 East Of North Island, N.Z.
La Turchia ricomincia a slittare con una certa decisione.
La sequenza più impegnativa comunque è attesa per il secondo pomeriggio. Come nel caso dell´infuriare di maltempo durante l´inverno, predetto in termini e durata pressso le pagine datate, anche gli sbalzi climatici in corso paiono interessati dalla dinamica Nettuniana in duplice distonia.
Con l´Opposizione di Marte abbiamo subìto la neve; la quadratura con Giove accompagna il calore del Sole e Mercurio_R/ in Leone (la retrogradazione!): non va dimenticato che sia Giove che Nettuno go­ver­na­no il fuoco del Sagittario e - per gli astrologi - che i tre pianeti insieme costituiscono un´unica colonna portante, da molti anni individuata e definita nella mia ricerca.

Corea Nord: emergenza inondazioni 169 morti e 400 dispersi, danni ad agricoltura, rischio carestia
L´articolo è retroattivo, ma appare oggi alle 18:24, in linea con l´esasperazione pla­ne­ta­ria facente capo a Nettuno (alluvione).
Azienda registra logo Anonymous. Ira Web Logo su tazze e magliette. Hacker rispondono con attacco a sito
Ancora una notizia di peso relativo, ma che rende assai bene l´idea della mistificazione e confusione formale connesse ad un Mercurio_R/ e ad un pessimo Aspetto di Giove a Net­tu­no_R/. Tra l´altro non mi pare sia ammissibile alcuna forma di privativa su un´ide­a­zio­ne già da tempo di pubblico dominio, in quanto utilizzata da terzi; ciò vale quanto meno per qual­sia­si forma di brevetto. Nel caso specifico poi, assomiglia più ad appropriazione in­de­bi­ta, come tale perseguibile, che al non essere in vendita.
Il fatto che nessuno se ne possa uscire con il dire “è mia” non dimostra niente; che si tratti di una stupida provocazione in tal senso, per far uscire qualcuno allo scoperto? invece di prendersela tanto, lascerei che quell´azienda faccia la sua squallida figura…
Sono solo dei brevi spunti di riferimento; sarebbero fin troppi i fatti che popolano una cronca nauseante (preciso effetto della configurazione suddetta) e la storia del nostro mondo a dar prove, a chi è interessato ai fondamenti e alla natura degli influssi astrali.
Domenica 5 Agosto; ore 11:42 UTC
Una verifica in più
Ho voluto controllarla più a fondo, questa mappa psicografica attribuita all´area olimpica, perché non mi fido abbastanza dei video, che corrono troppo in fretta, né delle info che si diffondono come fuochi d´artificio da un´unica fonte, che nessuno si preoccupaa, o è in grado, di validare.
Non mi appariva motivato il posizionamento dell´ovale dello Stadio Olimpico nel disegno di Parravicini, né il profilo d´insieme applicato ad una mappa dell´area Hackney Marshes, assunto a porto  di ri­fe­ri­men­to al traf­fi­co olim­pi­co, anche se è la prima figura che salta agli occhi per la sua estensione verde e parzialmente somigliante. Parziali attinenze grafiche sussistono ma non mi sembrano esaurienti.
A parte il fatto che un discreto bug di Google mi ha intrattenuto non poco su uno stadio olimpico nella Cina, ho appurato via satellite che l´area delimitata dal profilo esterno dello psicogramma con­tie­ne praticamente il ventaglio delle aree di gara, eccettuate ov­via­men­te le specifiche, legate ad ambienti esterni, mare et sim.
C´è anche “Arcelor Mittal Orbit”, la mo­nu­men­ta­le scul­tu­ra che as­som­ma si­gni­fi­ca­ti com­ples­si… e, nel­lo spe­ci­fi­co, con­tor­ti, pur evo­can­do no­zio­ni eso­triche con­nes­se al sim­bo­lo er­me­ti­co del ser­pen­te at­tor­ci­glia­to al­l´as­se cen­tra­le (qua e in certa tradizione in ver­sio­ne sin­gle), qua­le espres­sio­ne dell´e­ner­gia se­cre­ta, che sale lun­go i cen­tri vi­ta­li con­nes­si alla co­lon­na ver­te­bra­le. Ne par­lo dif­fu­sa­men­te quale chiave di tutte le forze, nel mio sag­gio su 5 Riti Ti­be­ta­ni.
Non ci in­te­res­sa tan­to il suo si­gni­fi­ca­to allegorico, più o meno vo­lu­to, quan­to la col­lo­ca­zio­ne a de­stra del­lo sta­dio, che sem­bra dar spun­to a quel ser­pen­te che sale lun­go l´asse del­la fi­gu­ra, che come una spi­na dor­sa­le rag­giun­ge la te­sta.
La posizione non è troppo rispondente, ma lo è ab­ba­stan­za da non la­scia­re dub­bi sul sim­bo­li­smo: la ge­o­me­tria del­la fi­gu­ra ha la precedenza. Peraltro non si spiega l´an­go­lo deciso, che si colloca circa a metà distanza tra il centro dello stadio, che comunque taglia, ed il monumento; sulla stessa linea che li unisce si trova l´angolo di chiusura del manico della falce, a sua volta equidistante dalla curva che stringe il corpo verso il piede al lato opposto; strane simmetrie che non dicono niente; ma in questo disegno nulla sembra casuale; persino la parte inferiore della testa, cioè il mento, poggia su un confine curvo, che lo accompagna; e la testa è affiancata - lato campana - dal Centro Dramma e Musica di Londra Est.
Il tratto sì che è unico, deciso e preciso: ne ho sviluppato la corsa virtuale lungo il perimetro del­l´area olimpica, seguendo le vie ed i confini dettati da strade, ferrovia e siepi per visionare la mappa in modo meno influenzato possibile; un lavoro attento e laborioso che ha richiesto due giorni senza mai poter essere ritenuto definitivo ed ottimale (cercherò di avvicinarmi di più, ma occorrono ore), laddove la psicografia non presenta indugi; in certe parti più accurato del disegno, in altre meno, po­i­ché il risultato originale, in quanto teso ad una figura autonoma e fortemente espressiva, ha al­me­no una marcia in più.
Lascio l´immagine al suo formato naturale del browser, per consentire la più attenta valutazione nel tempo, se si renderà necessario, con piena leggibiità per ulteriori prove o verifiche.
Tre lati della figura risultano indiscutibilmente pertinenti alla mappa del luogo.
Mentre il lato destro interno, dal braccio della figura punta allo Stadio, quasi a identificarlo in primo piano, attraversando il Park Live East, l´Hockey Center (basta osservare la curvatura che segue l'ansa blu p rendersi conto della sensibilità del dettato) viene annesso insieme ad altre strutture funzionali con l´asta della falce, fino al Great British Garden, che incornicia lo Stadio.
Entrambe le linee sembrano necessarie e comunque - senza volerne fare un tema maniacale - bi­so­gna pur dire che una capacità grafica di sintesi come quella che vediamo avrebbe strappato i complimenti ove eseguita in pochi secondi su un foglio con la mappa satellitare sullo sfondo; ma Parravicini non aveva niente del genere sott´occhio o a cui appoggiarsi eppure le proporzioni della planimetria, pur con gli arrangiamenti di uno schizzo inteso a riprodurre un determinato comprensorio, restano stupefacenti.
Dunque la rispondenza di certi particolari lascia senza parole, ma anche senza altri dubbi sull´identità del luogo e della circostanza, identificate 40 anni prima, allorquando tale planimetria poteva persino non corrisponndere agli attuali requisiti.

Interessa anche percorrerlo lo svolgimento del disegno: a mio avviso il perimetro principale parte dal piede, sotto la falce (freccia gialla), taglia subito lo stadio, descrivendo poi un angolo secco quasi a 90°, per salire lungo i confini di fatto tracciati da un corso d´acqua, fino al limite superiore dell´area sportiva, dove svolta a destra.
Le due strutture visibili in alto in color alluminio sono infatti il Velodromo (tondo), affiancato dalle linee di Quartermile e sotto l´Area Basketball (quasi quadrata); non mi perdo a focalizzare tutti gli im­pian­ti, che appaiono qua e là nel circondario definito.
Il livello di zoom priva di didascalia l´Arena del Water Polo ed il Centro Acquatico Olimpico, mentre leg­gia­mo sotto la mano che regge la falce l´indicazione Centro di Hockey. Notare il protendersi della mano, oltre all´impugnatura (l'apporto ha tenuto conto di dettagli per scoprire i quali ho dovuto in­gran­di­re la vista satellitare e rifare il tracciato, poiché dapprima li avevo interpretati troppo fu­ga­ce­men­te) ed infine, mi sia concesso, la Campana ha subito dietro di sé, al lato Est, il Cimitero di West Ham (leggermente evidenziato, come l´areaolimpica) e subito sopra, a Nord, quello Cattolico di St. Patrick (non rientra nell´immagine). Nell´area corrispondente di Hackney Marshes, neanche a farlo apposta, c´è una chiesa. Sarà…
Scenderà poi descrivendo, o meglio seguendo una curva (ferrovia) che è davvero un confine ter­ri­to­ria­le ineludibile, fino ad identificarsi e seguire l´ansa del corso d´acqua, includendo l´Acrise Freight Depot (importante deposito merci e servizi vari); per poi concludere lungo tutta la Greenway, ovvero la linea bianca sottostante che, proprio nel ponte che attraversa la ferrovia forma una picola ansa verso l´esterno, che il grafico sembra interpretare. Infine chiude esplicitamente la figura, ricongiungendosi al tratto iniziale, già sorpassato, quasi a rimarcare il concetto di chiusura.
Trovo straordinario il modo in cui poche linee continue hanno configurato tante indicazioni precise: l´asse centrale, che parte dal suddetto punto di flessione alla linea dei piedi, giunge dritto alla som­mi­tà del capo, ove traccia subito il cerchio della testa, incrociando la 'spalla' e la verticale in modo da creare l´effetto fisionomico di un naso ed una bocca, per poi definire, sempre con lo stesso tratto continuo, una sorta di criniera  composta da sei triangoli (che forse avranno un significato).


e se non basta …
Preso dalla prima stesura dell´articolo, questa la vedo solo oggi, ma è del 28 Luglio, data da Re­pub­bli­ca.it il 30! sorprende? beh, non se ne è certo alimentata la voce, ma gli articoli non mancano!
Olimpiadi, un oggetto misterioso scivola nel cielo di Londra Il Telegraph ha trasmesso un video singolare in cui tra i fuochi d'artificio della cerimonia d'apertura dei Giochi, compare un bizzarro oggetto misterioso a forma di "piatto". Ci si domanda: è un dirigibile o un eli­cot­te­ro? Sembrerebbe nessuno dei due. La forma assomiglia proprio a quella di un disco volante, piatto ai lati e con una protuberanza centrale. Si muove lentamente come se stesse osservando lo spettacolo da una posizione privilegiata

Se ne trovano vari altri nella stessa pagina, la cui interpretazione può essere ambivalente, ma che esistono.

Pare che la stessa Rai l´abbia ripreso nella sua diretta TV, sulla co­re­o­gra­fia di fondo dello stadio Stratford… (non saprei, non guardo la TV).

Questo a lato a Londra un mese prima, visto dal marciapiede in pie­no giorno.
In un modo o nell´altro, compaiono oggi notizie sul rilascio (Giovedì) di documenti 'UFO reports', da parte del Ministero della Difesa Britannico.

Mi sembra che notizie di uccisioni ed aggressioni si moltiplichino per ogni dove. gli avvisi di ieri e anche prima erano esplicitamente ripetuti (anche questa è una modalità insolita): pericoli notturni; vio­len­za, conflitti ambigui ma forti. Non ho il tempo di radunarli, ma non siamo di fronte a fatti ben definiti o de­fi­ni­bi­li, bensì ad attacchi di ogni genere, destinati a far vittime, anche dove meno ci se lo aspetta. La dizione per oggi "scarso rilievo" era riferita ai due soli Aspetti lunari, non determinanti: è la configurazione già descritta la matrice dei tristi episodi, che del resto non spuntano in un giorno.
Anche se il Semiquadrato Sole-Venere, di Domenica dovrebbe dar da pensare, a causa di quella stes­sa continuità gà sperimentata e commentata nei mesi scorsi; a dirla tutta debbo scusarmi, temo di averlo sot­to­va­lu­ta­to, perché andrà avanti molti giorni.

Giovedì 9 Agosto
Attesa e riflessione critica, sulla suspence indotta dai primi enunciati apparsi in rete, inducono ad osservare che la premonizione del Parravicini non implica alcuna descrizione modale del concretizzarsi di quel tragico profilo, né connessione alla ricorrenza olimpica al di là dei simboli capitali: solo il te­ne­bro­so annuncio dell'avvento apocalittico.
Per di più parla di una campana "que se acerca al mundo", cioè a dire in fase di avvicinamento, ciò che le conferisce una duplice valenza: di simbolo dell'inaugurazione è fuor di dubbio, ma anche di qual­co­s´altro non meglio identificato.
Senonché l´annuncio dell´arrivo di Nibiru, con la sua fama sovrapponibile ai disastri enumerati, fa una comparsa ufficiale proprio il Mercoledì 8 Agosto su almeno un organo di stampa - anche se poco com­pren­si­bi­le - preceduto da molte voci su Twitter, tal­ché la mia stesura di questo stesso studio sembra guadagnare un senso sempre più compiuto.
È certo che l´accostamento dell´apporto psicografico alla predizione più recente - ma di tutt´altra na­tu­ra - della Fon­da­zio­ne R. dà da pensare.
Venerdì 10 Agosto
Aspettando domani 11, riprendo parzialmente i resoconti dei giorni sismici, trascurati dalla grafica, e perché già dichiarati di poca importanza: i limitati preavvisi Ven. 10 Ago. hanno visto un concorso del massimo sisma e di altri maggiori:
4:34 UTC Luna 135° Plutone:
4:27 | M:4.7 Near Coast Of Nicaragua
4:37 | M:2.3 Sicily, Italy
4:42 | M:5.2 Nias Region, Indonesia
6:26 UTC Luna 45° Urano:
05:56 | M:4.7 Bougainville Region, P.N.G.
06:57 | M:4.4 Northwest Territories, Canada

il primo giorno critico salta al Sabato 11 alle 12:40; e, almeno per ora, è tutto quel che vedo
è un mio errore di Giovedì 2 che non so spiegarmi, tranne per la corsa continua.
Controllando oggi mi sono reso conto che non vi è alcun angolo di 135° tra Giove e Saturno, al quale ho fatto riferimento in varie email presso corrispondenti! non saprei davvero cosa possa aver visto tra un cal­co­lo e l´altro, che trattavano un´escur­sio­ne riassuntiva di vari giorni, per un arco indagato non più di tanto; poi si sono accavallati altri argomenti e, stante quel riferimento, ho solo rinviato.
Mi scuso con i lettori! Si tratta di un Aspetto intervenuto Sab. 21 Lug. 2012, presto seguìto da una con­ver­sio­ne in 150°, come ho avuto modo di commentare presso la Galleria dei sismi; né trovo alcun altro riferimento alla data ed ora trascritta, mah!

D´altra parte ciò non muta gran che i termini del discorso: semplicemente, secondo predizioni non di AstroTime, delle quali posso solo ribadire validi argomenti astrologici di fondo, Sabato non risulta più pericoloso di Domenica.

A dirla tutta, i giorni brutti che ci attendono saranno dal 13 al 16 Agosto e qua non mi sbaglio, anzi va sottolineato; ma le Olimpiadi sono terminate. A meno di una coda come di cometa…

ore 22:49
Non avevo sbagliato, l´ho fatto ora: ho ripescato la ragione della previsione, di cui avevo dimenticato la traccia; sarà effetto delle scie chimiche (ne ho vedute di orrende nei giorni scorsi, a lisca di pesce!) e del troppo caldo.
Ho detto e poi disdetto via email ad alcuni corrispondenti… e ho sal­ta­to di nu­o­vo la cena.
Ma non posso non precisare i dati finché sono in tempo; domani potrebbe essere tardi.
L´ora delle 12:40 a Londra e il Sesqui­qua­drato Giove-Saturno esistono, non tra gli Aspetti nel cielo del giorno, ma sull´oroscopo specifico delle Olimpiadi, ri­ma­sto sepolto da giorni dalla nuova grafica a cui ho messo mano, ed ora riemerso, all´ora [tarda] di aggiornamento preavvisi dei terremoti di domani.
Alla cerimonia di inaugurazione a Londra ho fatto seguire, come ad una normale nascita, l´analisi dei Transiti planetari e quello indicato giorni fa è il solo risultato particolarmente indicativo.
Non vogliatemene; vi assicuro che non è semplice.
Sabato 11 Agosto
IL contrattempo last minute di ieri sera potrebbe essere servito ad evidenziare il peso dei quattro giorni successivi, fin´ora trascurati solo perché fuori dalle date ufficiali. Lo sapremo presto.
Ad una consueta prima rassegna, la giornata di oggi inizia con due preavvisi alle 0:04 e 0:28 UTc, ore in cui la Luna passa all´Opposizione del suo Nodo ed al Quadrato di Nettuno, capisaldi della sce­no­gra­fia negativa; ed ecco verificarsi i due maggiori sismi nell´arco di otto ore:
23:30 | M:4.4 Fiji Region
00:17 | M:4.5 Jujuy, Argentina

Per il resto, ci attendono - o ci teniamo attesa di - diverse prove.

ore 21:51
Le prove non sono mancate, anche se per fortuna, non quella più temute. Non è ancora escluso che i Giochi Olimpici possano far da epicentro ad una scossa storica, ma in mancanza di una risposta al tema di inaugurazione, non in quanto tali. In altre parole, se sarà un pretesto a far scattare una presunta molla, sarà esterno.
Ho subito accennato alla notte, e si è fatta sentire, anzi è stata scelta non a caso, senza trascurare l´ingerenza di Urano_R/-Plutone_R/ negli Aspetti di Luna:
La scorsa notte, in Piazza Montecitorio, un uomo, probabilmente italiano e dall'eta' apparente di 40-50 anni, si è dato fuoco davanti Montecitorio, è grave: Ha ustioni sull'85% del corpo, salvato da Cc.

Incendi: Spagna, roghi Canarie e Galizia: Evacuati diversi villaggi.

Uno appare abbastanza speciale, a parte il fatto che 13 è sempre meno peggio di 13mila:
13 persone sono morte e 20 ferite a causa di un fulmine che ha colpito una moschea in Bangladesh.
ma andiamo avanti; il termine “dissesti” che ho usato espressamente e per la prima volta nei preavvisi giornalieri, ha avuto un riscontro fin troppo rispondente, data la modalità improvvisa e letale che ha investito il territorio:
in Iran si sono susseguiti terremoti di portata mortale (360 morti e più di 3.000 feriti), una sessantina i paesi fortemente danneggiati intorno alle 12:30 e segg. (niente a che vedere con l´orario previsto per la cerimonia olimpica), che mi hanno indotto a ri­co­stru­i­re in tabella (Twitter e Galleria i diagrammi panoramici delle 24 ore, sia di Sabato che di Domenica - come per il terremoto in Emilia - ai consueti fini di verifica e salvaguardia di chi intendesse tenerne conto.
Farò notare a sismologi e studiosi che, nel ricollegarmi agli ultimi casi di emergenza in cui ho approntato tali tabelle in tempo reale, nella sezione che sto trascurando di aggiornare da Luglio, mi sono imbattuto nell´ultima recante per l´appunto la dicitura relativa ad una con­for­ma­zio­ne dello stesso genere: T-square di Nettuno al transito di Luna, che vede la Luna sul Nodo Lunare e la presenza di Giove all´Opposizione.
Ha causato forti terremoti nell´Iran centrale e nordorientale, nonché al confine con l´India ed in Etirea, benché meno intensi e frequenti di quelli odierni. Sono ancora visibili nella Galleria (inizio pagina; verranno poi tradotti nella pagina dei terremoti di Luglio).

Ciò mi induce ad introdurre la giornata di domani, 12 Agosto, che si presenta a sua volta non poco problematica. Il fatto è che culmina la Quadratura Nettuno-Nodo Lunare e, sebbene di un´ampiezza che copre mesi di escursione, questo rappresenta un fortissimo momento critico, il clou, per così dire.
Come spesso accade, tende quasi a passare inosservato fino a che non ci si imbatte nel calcolo esatto. È accompagnato da un Semiquadrato di Mercurio alla Terra (e alla Luna) dal versante elio­cen­tri­co, proprio mentre il Quadrato Nettuno-Nodo Lunare è incrementato dal Quadrato di Giove a Nettuno e dalla sua Opposizione a Marte che fiancheggia il Nodo Lunare.

Una disposizione eliocentrica, lo ripeto colto di sorpresa a mia volta, estremamente pe­ri­co­lo­sa. siamo anche in presenza di un allineamento Mercurio-Urano a 3° da Venere, ma a 45° dalla Terra il giorno 13 stesso.
Cercherò di integrare una Carta-del-Cielo completa e specifica con alcuni dettagli introduttivi; per ora, è un avviso che dovevo dare.
Domenica 12 Agosto
Debbo precisare che le formazioni pla­ne­ta­rie elio­cen­triche non rien­tra­no tra quel­le pra­ti­ca­te d´a­bi­tu­di­ne, es­sen­do la ri­cer­ca astro­lo­gi­ca in­cen­trata prin­ci­palmente su­gli an­go­li or­bi­ta­li ge­o­cen­tri­ci. Ela­bo­ro tali sche­mi e dia­gram­mi solo in cir­co­stan­ze par­ti­co­la­ri, che espres­sa­men­te lo ri­chie­da­no, come que­sta. Per­tan­to la vi­sio­ne di sche­mi in cui fi­gu­ri­no Aspet­ti non e­sat­ti, an­che quan­do im­por­tan­ti, non emer­ge sem­pre come do­vreb­be. In que­sto caso ve­dia­mo in­fat­ti nel te­ma centrale (quello elio­cen­tri­co) un ag­glo­me­rar­si di Aspetti di enor­me portata, dei quali solo uno è esatto e per la cui culminazione è tracciato tutto il tema:
il Semiquadrato (45°) di Luna a Mercurio, che a sua volta giungerà alla Congiunzione esatta con Urano alle 19:07:22 UTC, rafforzando ancora di più l´influsso d´insieme, che vede Urano Quadrato a Plutone nel tema esterno (quello geocentrico).
Proprio in questo momento si osserva un di­spor­si del­la vol­ta ce­le­ste sul cie­lo di Lon­dra, in un modo che ri­cal­ca esat­ta­men­te l´o­riz­zon­te lo­ca­le del­la ce­ri­mo­nia dell´i­na­u­gu­ra­zio­ne, ciò che fa­ci­li­ta il raf­fron­to di al­cu­ni tran­siti: Ve­ne­re ad es. si tro­va ora in Op­po­si­zio­ne a Plu­to­ne che so­vra­sta l´A­scen­den­te; si man­tie­ne il suo Se­mi­quadrato al Sole men­tre il Se­mi­quadrato (par­tecipe) di Mer­cu­rio vie­ne ora ri­pre­so ap­pun­to dal­la Luna. Sono Aspet­ti ne­ga­ti­vi con­cor­ren­ti, ma non fon­da­men­ta­li, come è invece il dop­pio Qua­dra­to cen­tra­le (T-Square), che vede co­in­vol­ti Gio­ve a 90° da Net­tu­no ed op­po­sto a Mar­te, che si strin­ge al Nodo Lu­na­re e a sua vol­ta qua­dra Nettuno. Quasi un´ora prima, alle 15:38:15 il Semiquadrato a Mercurio tocca il pianeta Terra ma lo schema, non dissimile in sé, è meno significativo di quello riprodotto, pur essendovi strettamente connesso.

Sono egualmente le premesse ai terremoti di Sabato 11 in Iran che si riscontrano, benché meno ac­cen­tua­te, nei casi del 1º Luglio, che aggancio qua per facilitare il confronto.
Central Iran, Domenica, 01 Luglio 2012 (M:5.0)
Scrivo queste note di mattina, prima di aver preso visione di nuovi eventi, per non essere distolto; li pubblico tout court per celerità, riservandomi di commentarli se ne resta il tempo. In ogni caso sono ar­go­men­ti che, a fronte di quanto esposto, parlano abbastanza chiaro da soli; suggerisco chi non ha dimestichezza di aprire la Legenda dei simboli nel menu a lato.
In tarda mattinata si verifica un altro forte terremoto M:6.3 in Cina, nelle regione di Xinjiang-Xizang
ed è molto interessante valutarne l´assetto, qua ed ora. La sua peculiarità infatti non figura tra i pre­av­visi proprio perché è connessa ai cardini di Ascendente e Medio Cielo locali, che al momento non posso precalcolare, ma che riprende quanto detto sopra, mentre la sua forza resta provocata dalle dominanti di fondo, specialmente il Quadrato Urano-Plutone. In quell´orario, la posizione di Plu­to­ne col­li­ma con l´Ascendente di questo epi­cen­tro e l´Opposizione di Venere con il punto di tramonto (come in numerosi altri casi, tra cui Lorca 11/05/2011) mentre il Medio Cielo (meridiano) è afflitto dal Sesqui­qua­drato di Giove e dalla presenza di Saturno&Marte; inoltre il Sole è in VIII Casa (lungamente trattata, ma non ora) e si aggiunge un lungo Semiquadrato con Venere: una morsa (e una lezione).

Eccoci finalmente a fine corsa: le malauguranti predizioni della Fondazione R. sembrano svanite nel nulla da cui probabilmente sono originate, e allo stesso tempo anche quelle medianiche; ma se sulle prime, o meglio le più recenti, si può sperare di calare un velo pietoso, lo stesso non potrei dire o so­ste­ne­re per quanto attiene il messaggio occulto del Parravicini, i cui precedenti sono ben noti.
Perciò non allenterei la presa con troppa disinvoltura.
L´interpretazione ricalcata dai blogger è risultata tendenziosa fin dall´inizio del mio articolo ed ora più che mai; ma ciò non esclude un aspetto più ampio del discorso che, come ho già accennato, po­treb­be riguardare il terreno delle Olimpiadi in modo indiretto ma rispondente nel tempo. Come, non saprei, ma spesso la prima cosa di cui diffidare è proprio ciò che non si sa… ancora.
A differenza dei frutti, non sempre le cose maturano alla luce del sole.
Al di là degli scoop e delle improvvisazioni di rete, va tenuto presente che la psicografia di origine e natura metafisica fu prodotta 40 anni or sono, senza alcun riferimento a date o periodi storici: solo sim­bo­li che, diversamente dalle centurie di Nostradamus, sarebbero divenuti comprensibili al mo­men­to opportuno.
Pertanto la mappa venuta in chiaro solo oggi, in forza di uno specifico evento di più recente pro­gram­ma­zio­ne, poteva voler additare in modo esplicito la collocazione nel tempo di un determinato pro­ces­so, sintetizzato in po­chi tratti ma presumibilmente esteso ben oltre i confini del cerimoniale sportivo.
Forse la partita è ancora aperta.
Tirando le somme
Questa voce, che per fortuna ha percorso la rete in modo quasi sotterraneo, senza intaccare la priorità assoluta dello svolgersi dei Giochi, insegna a non correre troppo con la fantasia, sia ai blog­gers che, soprattutto direi, a chi ha pubblicato fantascienza del terrore, con pretesa di farla passare come un´ipotesi politico-economica globale, data la firma che è superfluo sottolineare.
Molte vite sono salve, anche se d´altra parte le previsioni astrologiche non sono smentite: la gravità delle condizioni ivi descritte si sta tutt´ora manifestando a suon di terremoti pesanti, fino alla Ma­gni­tu­do 7.7 tra Russia e Giappone, che non rientra certo nella media, mentre l'Iran ha subìto un altro colpo di M:5.0.
Come dicevo però in chiusura del 12, resta aperto un interrogativo, decisamente più affidabile dei vari giochi di carte, benché sempre di carta si tratti. Se anche la psicografia di Solari cadesse nel nulla, lo considererei un caso insolito ed inspiegato; troppa perizia nei tracciati e precisione nei simboli, che si rivelano male interpretati, forse in presenza dell´altra predizione, ma il cui significato non si esaurisce con i giochi olimpici. Dopotutto le dichiarazioni più accese sull´arrivo del pianeta Nibiru sono sorte in questa circostanza, come un´eco ai miei paragrafi, di poco precedenti, ma precedenti.
Potevano non approdare a niente di significativo e invece il significato ora sembrano averlo.
Per completare il quadro suaccennato, il secondo parametro in ordine di importanza sùbito dopo la pianta di quell´area londinese, è indubbiamente la campana.
Questa campana che si accosta al mondo con il suo tremendo messaggio, che nessuno vuol co­glie­re, indica a sua volta e valendosi della scenografia olimpica - ma non al suo interno - un momento ben preciso; che sia quello del­l´av­ven­to di Nibiru, portatore ormai dichiarato di tal genere di calamità?
Tenendo conto del fatto che la citazione chiama a raccolta Stati, Governi e relative condotte, senza ac­cen­na­re ad una guerra in modo diretto ed inconfondibile, ma solo alle conseguenze esplosive della disgregazione, un concetto assai più ampio questo, di cui rimarrebbe da vagliare, o da affrontare, la concatenazione; fosse anche quella contenuta nei versetti di Giovanni riportati.

Non vi sarebbe niente di con­trad­di­to­rio, rivisitata soprattutto nella prospettiva di 40 anni prima; anzi una sintesi la cui dinamica è an­cor più sofisticata e concentrata nel simbolismo.
Se così fosse, qualcosa dovrà far scattare la molla, capace di dare fiato a quel fatidico e ripetuto "vieni"; ma dal disegno questo qualcosa non lo si evince. Strano.

sulla prossima pandemia mondiale
Non abbiamo esaurito gli argomenti: si delinea all´orizzonte una nuova pandemia che fa eco alla sup­po­si­zio­ne Rockefeller, tanto per non lasciar nulla al caso. Che si tratti di un nuovo imponente bluff su scala mondiale non vi è alcun dubbio, trattandosi di un discendente di quello citato all´inizio.
Nel frattempo però le scie chimiche hanno lavorato sodo, intensificando l´avvelenamento atmosferico ed alimentare a livelli mai veduti prima, anche se gran parte della popolazione continua a non voler vedere (come diceva Solari?); che siano i primi a correre in farmacia? Il punto è che, alla luce delle passate esperienze, sarà sempre difficile valutare se sia più pericoloso il virus o il vaccino stesso.
Non è tanto di questa sede sviluppare il tema, del resto prematuro; va però annotato il collegamento con quanto abbiamo trattato, sia sul fronte del fantomatico report della F. R. che soprattutto, ag­giun­ge­rei, con il pericolosissimo Quadrato Nettuno-Nodo Lunare, perché quello virale è ine­qui­vo­ca­bil­men­te campo d´azione di Nettuno_R/  laddove il Nodo Lunare, che rappresenta la popolazione, ne è afflitto nel segno della medicina (Sagittario, governato appunto da Nettuno notturno).
L´Aspetto si esaurirà entro il mese di Agosto, ma un virus avrebbe fino ad allora trovato tempo e ter­re­no energetico adatto a radicare e/o mutare, come si sostiene.
Una Quadratura di pochi giorni interesserà ancora Nettuno verso Mercurio a fine Ottobre, poi altri episodi sporadici, ma niente di così prolungato ed indicativo. il cui contenuto e le descrizioni cor­ri­spon­dono perfettamente al periodo di incubazione e al carattere nascosto o dissimulatorio Net­tu­nia­no, ma anche alla lucida premeditazione Uraniana ed agli scopi di Plutone, lo ricordiamo, tutti Re­trogradi. Si può sperare quindi in un ripetuto buco nell´acqua di questo nuovo dis-ordine mondiale.
dalla cibernetica ai missili, dalle rivelazioni occulte alla rete
…questi ingredienti della storia si mescolano e si avvicendano in modo sempre più mirato.
Forse spunta - ma non più d´improvviso, dopo quanto abbiamo sviscerato - l´attesa risposta; sembra anzi occupare l´ultima poltrona rimasta vacante.
Così Israele attaccherà l'Iran. Un blogger svela al mondo il piano segreto.
Il blogger israelo-americano Richard Silverstein, considerato il Wikileaks d'Israele, ha sve­la­to al mondo intero i presunti piani di guerra dello stato ebraico contro l'Iran.
Un attacco coordinato, che includa anche un'aggressione cibernetica senza precedenti in grado di paralizzare totalmente il regime iraniano e la sua capacità di comprendere cosa stia accadendo entro i propri confini.
Gli ingredienti ci sono e i tempi pure. Rimando all´articolo e a Twitter per i dettagli.

Dal punto di vista astrologico interesserà notare che proprio oggi - in cui fa la sua comparsa la no­ti­zia - alle 14:06 UTC Giove (l´ufficialità) si porta ai 90° esatti da Nettuno in orbite eliocentriche: uno dei pun­ti culminanti del grafico prodotto Domenica 11 (sopra). Nel contempo Marte si porta alla sua Op­po­si­zio­ne, sempre più stretto al Nodo Lunare, che è op­po­sto a Giove a ±05 secondi!
Sono le lancette di un orologio che può rivelarsi mi­ci­dia­le, ed ecco a lato (Legenda nel menu a lato):
domani alle 9:25:02 UTC Marte perfezionerà i 90° a Nettuno, con estremo rischio di implicazione delle forze armate. Alle 13:06:42 Marte giungerà poi ai 180° da Giove: tempi stretti e convergenti al peg­gio; ed è pure Venerdì 17 (a scanso malintesi, que­sta è solo una battuta; e speriamo rimanga tale).

ancora nel capitolo dei Giochi
…ma per quanto?
Israele pronto a colpire la Siria.Siria, l'Onu in fuga. Israele come sceriffo?
«L'introduzione di armi chimiche come aggiunta credibile alla crisi già disordinata in Siria, aumenta l'urgenza per una risoluzione del conflitto. »…«Presi insieme, tutti questi fatti impongono un serio esame sulla possibilità di un attacco israeliano.».
Raccontate così sembrano decisioni già prese. …
D'istinto la domanda, più che "se accadrà", diventa "quando accadrà".
La Siria - focolaio fin troppo presente ed attivo - sembra costituire ed istituire un gioco di sponda, forse frutto di una strategia lungamente meditata e consumata, rimasta fin´ora solo in apparenza fuori campo.
Se è così lo sapremo presto, e dovrò aprire una pagina con diverso titolo, a prescindere dalla con­fi­gu­ra­zio­ne planetaria di fondo. Alle 14 apprendiamo anche queste:
L'Onu: "Hanno scelto la guerra" Annan sostituito da Brahimi.
“E' chiaro che entrambe le parti hanno scelto la via della guerra, del conflitto aperto, e che lo spazio per il dialogo politico e la cessazione delle ostilità e la mediazione è molto, molto ridotto a questo punto" … mentre arriva l'annuncio che gli ultimi osservatori militari saranno ritirati il 24 agosto.

IL GOVERNO EGIZIANO SIGILLA GAZA E DISTRUGGE I TUNNEL DELLA SOPRAVVIVENZA

Per finire,
Iran: «Il cancro israeliano verrà eliminato »Il presidente Mahmoud Ahmadinejad nell'ultimo Venerdì di Ramadan, giornata a favore della Palestina.
Vediamo intanto alcune palesi proiezioni dell´assetto in corso:
sul “pericolo scontri armati” preavvisato ieri, scelgo questa:
Sudafrica. I lavoratori di una miniera chiedevano salari più alti e condizioni lavorative mi­glio­ri:  la polizia gli spara (uccidendone 35, sec. Adnkronos)
sul T-Square Nettuniano:
Blitz nell'Oceano Atlantico, sequestrata nave con tre tonnellate di cocaina
un´offensiva a Nettuno (droga) da parte di Marte (attacco) e Giove (legalità) da due fron­ti Italiano e Spagnolo, con anche il coordinamento del Maoc (Centro Operativo) di Li­sbo­na: gli argomenti sono come elencati  nel diagramma.
qualcosa sulle capacità de-generative di un Nettuno tanto leso? è in questo articolo e limitrofi:
Russia: ecco la droga che ti squarcia la pelle - foto e video
AgoraVox Italia: Crisi del Sahel: catastrofe umanitaria in corso. La crisi umanitaria che si è abbattuta sul Sahel ha aspetti biblici con gli oltre 18 milioni di persone che affrontano la carestia, aggravata dagli sciami di cavallette, tra colera e l’instabilità politica…
La ricerca della salvezza ha attivato dei flussi migratori interni incontenibili, innescati dai conflitti, aprendo le porte agli altri tre Cavalieri dell'Apocalisse: Carestia, Pestilenza e Morte.
Che sia quella Campana, che continua a suonare?
altri Retroscena
Non si finsce mai di apprendere; la rete è grande, fin troppo… ma forse non basta mai.
A giudicare da questo articolo e dal primo link che propone, pare davvero che Londra si preparasse in vista di un attacco di Israele all´Iran durante i Giochi 2012, stante la sua collocazione all´interno della portata missilistica Iraniana. Dunque nessuno fantasticava più di tanto e non è escluso che qual­co­sa non abbia funzionato, più che non il contrario; o non ancora…; ma per almeno una delle boutade  Ro­cke­fel­leriane comincia ad essere tardi.
Restano i fatti, e non sono del tutto vacui, viste e considerate le misure allestite e lo strascico dei ru­mors di Ve­ner­dì 17. Che proprio la rete abbia contribuito ad esorcizzare un proposito del genere?
Anche i piani mantengono il loro tono, ormai da molto tempo.
Ho tradotto e commentato in proposito un documento riemerso dalla rete, anzi dal ventre di una fotocopiatrice IBM nel 1986, che la spiega assai più lunga su tutta questa -nostra- storia.
Per dipanare ogni dubbio residuo, lo si pone come già al 25º anniversario della Terza Guerra Mondiale e dimostra come e perché questo evento sia in corso a tutti gli effetti, fino a rendere ogni incredulità del tutto obsoleta. Trovi qua ogni pagina del dattiloscritto originale, alternata alla traduzione. In apparenza avrei dovuto finalmente chiudere questo articolo, che invece si sta trasformando con malcelata insistenza in un bollettino di guerra.
Siria, Obama avverte Assad: “Con armi chimiche interveniamo”Finora non ho dato l’ordine di intervenire militarmente - ha detto Obama - ma se ci accorgessimo del dispiegamento e dell’utilizzo di armi chimiche, ciò cambierebbe i miei calcoli … Questa è la linea rossa che non va superata.
Date le premesse, le notizie che si confermano passo passo, hanno tutta l´aria di un conto alla ro­ve­scia; come gli effetti scontati di una preparazione di cui presto o tardi potremmo dover scoprire le sconcertanti premesse. Si affacciano, come ho accennato, indici raccapriccianti di quella che viene definita come la Terza Guerra Mondiale, una guerra tacita, ma peggiore di quanto si sia predisposti ad ammettere, già in atto da almeno due o tre decenni.
Giovedì 24 Agosto; ore 15:55 UTC
Il #Pentagono pensa a un'invasione in #Siria - Siria, tutto pronto per l'intervento
“Secondo i piani del Pentagono l'intervento implicherebbe un'operazione congiunta con Turchia, Israele e Giordania. …va sottolineato che tanto Obama, quanto Cameron un pen­sie­ri­no all'intervento diretto in Siria dovevano averlo maturato da qualche mese, dato che fonti d'intelligence citate oggi da The Times, rivelano che unità delle Forze speciali di Londra, Washington, ma an­che di Parigi, sono posizionate ai confini siriani in territorio di paesi amici da almeno un mese.”
Non mi sembra che richieda ulteriori commenti.
L´assetto già delineato, con l´andare dei gior­ni si è in­ten­si­fi­ca­to per nu­o­vi assetti di Luna e So­le, ed i miei pre­av­visi lo han­no enun­cia­to; c´è da me­ra­vi­gliar­si che non sia sta­to an­co­ra dato fu­o­co alla micca. Ma forse, da quan­to mi con­fer­ma il do­cu­men­to allo stu­dio, guer­ra non meno ca­u­sti­ca è nel­la pre­pa­ra­zione.
Proprio oggi la Luna al 1º quarto, vale a dire in Qua­dra­to al Sole, si con­giun­ge al Nodo Lu­na­re, en­tram­bi quin­di in Qua­dra­to a Net­tu­no, che ha dun­que il Sole op­po­sto. Nel con­tem­po Ve­ne­re è al Se­squiquadrato sia di Net­tu­no che di Luna ~ Nodo Lu­na­re ed è Se­mi­quadrato al Sole.
Un tra­pe­zio di for­ze e di ten­den­ze che si in­cro­cia­no e si bi­lan­cia­no, in equi­li­bri all´in­se­gna del­la di­scor­dia; ma poi fino a quan­do? (dei trat­ti a­ran­cio, che con­ta è il Quin­ti­le Sa­tur­no-Plutone)

La condizione eliocentrica non è da meno: a parte l´Ascendente (occasionale) lo stesso genere di T-Square oppone a Giove il Nodo Lunare e Marte, tutti in Quadratura a Nettuno, al quale si con­giun­go­no Terra e Luna. Tale coinvolgimento elio­-ge­o­cen­tri­co di Nettuno è un caso raro e dà da pen­sa­re e da temere. Il domani stesso potrebbe condurre ad una fase assai critica. In più richiama il Fattore 11.

Ore 18:50 UTC
24 agosto, 20:05 - Monito Israele, Iran accelera su atomica

Premier Netanyahu lancia nuovo allarme su intenzioni Teheran. Malgrado le pressioni mondiali e le sanzioni, l'Iran preme sull'acceleratore nei propri programmi atomici:…
Il crollo del celebrato ponte in Cina (grafico di Opposizione con il Quadrato a T: 4 camion, 3 morti, 5 feriti), forse per sovraccarico capace di porre in crisi la struttura, e l´assalto di Greepeace alla piattaforma Russa (Marte contro Nettuno e Giove) sono indici tangibili degli schemi riportati. Li cito a solo scopo indicativo; e anche questa, aneddotica ma rispondente: Alcoa, operai si tuffano nel porto di Cagliari per impedire attracco traghetto e salgono sul traghetto con lo striscione .
Washington, 25 ago. (Adnkronos) - Siria: Romney, invierei truppe per bloccare armi chimiche ...
"Credo che dobbiamo essere pronti ad intraprendere in Siria qualsiasi azione necessaria a garantire che nessun tipo di armi di distruzione di massa... 25 agosto 17:35

Siria: attivisti, 440 morti ieri: Ancora bombe oggi su principali citta', gia' 23 vittime

Siria: Gli occidentali hanno un messaggio per Mosca e Pechino. Non si arrenderanno. Andranno sull’obiettivo con qualsiasi mezzo. andranno sull’obiettivo con qualsiasi mezzo Siria: strage alle porte di Damasco, bimbi in fosse comuni: Assad promette: 'Sventeremo complotto'.

Siria, scoperti altri 14 cadaveri a Daraya Ribelli abbattono elicottero del regime
ultimo aggiornamento: 27 agosto, ore 10:43 Beirut - (Adnkronos/Aki/Ign) -
Nuova denuncia degli attivisti dell'Osservatorio siriano a Londra. Assad: ''Fermeremo complotto a qualunque costo''

Lo spot in cui un generale decide di far bombardare l'Iran dopo aver assaggiato una crema al cioccolato…
Queste ed altre notizie, finanche ironiche, concorrono a preparare l´opinione pubblica all´impellenza di un intervento ormai presente; frattanto l´occulta regia plutoniana si alimenta di sacrifici e sangue.
Non trovo neppure il tempo di riordinarle tutte, ma non credo sia necessario.
Non vi sarà alcuna guerra tra Iran, Israele ed USA, in quanto questi ultimi hanno di più e forse tutto da perdere se tale azione prende piede, e questo è un messaggio chiaro da questa Fondazione.
Mi viene segnalato un sito, virtualmente di interesse estremo, di cui almeno una pagina si ricollega alla presente. Non è un gioco di parole; ci sarebbe da sperare che non lo siano nemmeno quelle del­la Fon­da­zio­ne Keshe, e che almeno una si riveli ve­ri­tie­ra. Ad ogni modo lo annoto qua, non senza aver preso atto di un messaggio bene in vista, che suona a metà tra un invito ed un monito ad hoc:

Iran, Israele preme per la guerra
“Le crescenti divergenze sulla questione del nucleare iraniano tra Israele e Stati Uniti stanno emergendo in tutta loro evidenza in questi ultimi giorni… ”

Israele pronta ad attaccare l’Iran con arma segreta EMP
“Tel Aviv starebbe progettando un raid al limite della fantascienza contro l’Iran e il suo programma energetico nucleare. Questo, almeno, stando al Sunday Times che, citando l’esperto statunitense di questioni militari Bill Gertz, prospetta il lancio di un impulso elettromagnetico …”

ATTACCO A IRAN IMMINENTE: FORTE POSSIBILITA’ DI UNA TERZA GUERRA MONDIALE E APOCALISSE NUCLEARE!?
Il Guardian di Londra e il New York Times ipotizzano nei prossimi mesi un attacco all’Iran da parte di Stati Uniti e Gran Bretagna.
Si prevedono intensi bombardamenti aerei, il lancio dalle portaerei di missili Tomahawk, che colpiscono un obiettivo nel raggio di 1.287 km, e gruppi di intervento sul territorio.
La Gran Bretagna avrebbe già dato disponibilità di una base nell’Oceano Indiano.
Nell´ultimo post compare già anche la Cina, configurando così rapidamente il quadro delineato.
Una rapida ma importante nota la merita anche quel “democratico umile che tale non è mai stato”:
Fondazione Keshe: il blocco di Obama sulla tecnologia ad energia libera
e ti suggerisco fin da ora di seguirne tutta l´informativa, poiché potrebbe rivelarsi di una importanza estrema. Se poi ti blocca la diffidenza, chiediti cosa ti resta da perdere, o da preservare. O in cui credere.

Si accavallano un film dai natali incerti e pessima fattura ed esito, “Innocence of Muslims”, ma ricco di offese gravi contro Maometto ed Islam, a cui seguono attentati, uccisioni, assalti diplomatici, allarmi terroristici, tutti articolati come a costituire uno scenario di fondo, che avvicina alla percezione di un exploit bellico imminente come ormai scontato; pur con rimbalzi, veri o simulati, di responsabilità sto­ri­co-politiche. I miei preavvisi per Martedì 11 recavano infatti la dicitura “conflitti di lungo corso esa­cer­ba­ti in serata”, in occasione di un Semiquadrato Mercurio-Venere, che interessa per l´appunto arte, spettacolo e comunicazione,
Mercurio essendo già implicato da avvisi precedenti; Me ne occupo solo ora, poiché mi assorbiva la traduzione di SWFQW.
Pericolosi i giorni intorno al 20 Settembre.

( seguono qua, per ora, aggiornamenti integrati alla linea dell´articolo"… )

    © A.Alessi 2012
    il contenuto della presente non può essere riprodotto
    tutto o in parte senza il concenso scritto dell´Autore.
    ultimi aggiornamenti (clic per raggiungerli):
  • 13 Settembre 2012
  • 3 Settembre 2012
  • 27 Agosto 2012
  • 24 Agosto 2012
  • 21 Agosto 2012
  • 19 Agosto 2012
  • 18 Agosto 2012
  • 17 Agosto 2012