6

Nel 1952, al termine del periodo di studio, venne indetta una riunione ad alto livello del­l´E­lite per stabilire la successiva fase di ricerca nelle operazioni sociali. Il progetto Harvard era stato molto fruttuoso, come emerge dalla pubblicazione di alcuni suoi ri­sul­ta­ti nel 1953, ventilando la fattibilità di un'in­ge­gne­ria socio-economica (Studies in the Structure of the American Economy - (C) 1953 by Wassily Leontief, In­ter­na­tional Science Press Inc., White Plains, New York).
Progettata nella seconda metà del decennio 1940, la nuova macchina Guerra Silente faceva bella mostra di sé, per così dire, in scintillante hardware dorato sul piano di uno showroom entro il 1954.
Con la creazione del Maser nel 1954, la prospettiva di liberare fonti illimitate di energia da fusione atomica dall'idrogeno pesante in acqua di mare e la conseguente disponibilità di un illimitato potere sociale era una possibilità distante solo decenni.
La combinazione era irresistibile.
La Guerra Tacita fu tacitamente dichiarata dal­l´Eli­te Internazionale durante un incontro tenutosi nel 1954.Benché il sistema di armi silenti venisse esposto con quasi 13 anni di ritardo, l'evol­ver­si di questo nuovo sistema bellico non ha mai subìto battute d'arresto rilevanti.
Questo volume segna il 25o anniversario dell'inizio della Guerra Tacita. Di già questa guerra intra-nazionale ha riportato numerose vittorie su molti fronti in ogni parte del mondo.

INTRODUZIONE POLITICA
Nel 1954, era ben chiaro a chi deteneva posizioni autorevoli che sarebbe stata solo questione di tempo, solo pochi decenni, prima che il pubblico ordinario fosse in grado di afferrare e rovesciare la culla del potere, essendo gli elementi essenziali della nuova tecnologia di armi silenti accessibili per un´utopia pubblica quanto lo erano per provvedere ad un´utopia privata.
La fonte di prima preoccupazione, quella di posizione dominante, gravitava intorno al tema delle scienze dell'energia.
7
ENERGIA
L'energia è riconosciuta come chiave di tutte le attività sulla Terra. La scienza naturale è lo studio delle fonti e del controllo dell´energia naturale, e la scienza sociale, teoreticamente espressa come aspetti economici, è lo studio delle fonti e del controllo delle risorse sociali. Sono entrambi sistemi contabili: matematica. Pertanto, la matematica è la scienza primaria dell´energia. Ed il contabile può essere il re, se si può mantenere il pubblico all´oscuro della metodologia di computo.
Tutta la scienza è meramente un mezzo per un fine. Il mezzo è la conoscenza. Il fine è il 'controllo. Di là da questo resta solo un quesito: "Chi sarà il beneficiario?".
Nel 1954, è stata la prima delle preoccupazioni. Sebbene le cosiddette "questioni morali" fossero sorte, nell´ottica della legge della selezione naturale, si è convenuto che una nazione o un mondo di persone che non facciano uso della propria intelligenza non sono meglio di animali che non hanno intelligenza. Queste persone sono bestie da soma e bistecche sulla tavola per scelta e consenso. Un giudizio sommario, una sentenza tout court, che non figura certo tra i monumenti alla logica e men che mai alla stessa intelligenza. E noi esseri pensanti, allora, come dovremmo porci nei confronti di costoro? Non lascia appello né introduce parametri selettivi; induce anzi serie per­ples­si­tà sulle facoltà più semplicemente razionali e deduttive, alla base di tanto squilibrio. Lo attesta la prima parola del suc­ces­si­vo paragrafo, con il suo carattere tutto maiuscolo…
Di CONSEGUENZA, nel­l'interesse di futuro ordine mondiale, pace e tranquillità, si è deciso di in­gag­gia­re privatamente una guerra tacita contro il pub­bli­co Americano con il fine ultimo di dislocare per sempre l'energia (ricchezza) naturale e sociale dei tanti indisciplinati ed irresponsabili verso le mani di pochi auto-disciplinati, responsabili e degni.
Al fine di conseguire questo obiettivo, fu necessario creare, assicurare ed azionare delle nuove armi che, come poi emerse, si rivelarono una categoria di armi talmente sottili e sofisticate nel loro principio operativo e nella pubblica apparenza da guadagnarsi la nomea di "armi silenti".


 The Watch Publisher 
  © 1987-2013