16
IL MODELLO ECONOMICO
L´economia, come scienza dell´energia sociale ha come primo obiettivo la descrizione del modo complesso in cui viene utilizzata ogni data unità di risorse per sod­di­sfa­re qualche esigenza economica (Leontief Matrix). Questo primo obiettivo, quando viene esteso per ottenere il massimo del prodotto con risorse minime o limitate, comprende quell'obiettivo della generale logistica militare e industriale conosciuto come Operations Re­search. (Vedi metodo simplex di programmazione lineare). L'Harvard Economic Research Project (1948-) era un'estensione di Operations Research della II Guerra Mondiale. Il suo scopo era scoprire la scienza del controllo di un´economia: in un primo momento l'economia Americana e poi l'economia globale. Si è ritenuto che con sufficienti fondamento matematico e dati, sarebbe facile prevedere e controllare la tendenza di un'economia quasi quanto prevedere e controllare la traiettoria di un proiettile. Tale si è dimostrato il caso. Per di più, l'economia è stata trasformata in un missile guidato sul bersaglio.
Il fine immediato del progetto di Harvard era sco­pri­re la struttura economica, quali forze modificano quella struttura, come il comportamento della struttura può essere previsto, e come può essere manipolato. Ciò che abbisognava era una conoscenza ben organizzata delle strutture matematiche e le interrelazioni degli in­ve­sti­men­ti, produzione, distribuzione e consumo. Per farla breve, si è scoperto che un´economia obbedisce alle stesse leggi dell´elettricità e che tutta la teoria e pratica matematica e la conoscenza informatica svi­lup­pa­te nel settore elettronico potevano essere direttamente applicate nello studio dell´economia. Questa scoperta non fu dichiarata apertamente, e le sue implicazioni più sottili furono e sono tenute nel segreto custodito gelosamente, come ad esempio il fatto che in un modello economico, la vita umana si misura in dollari, o che la scintilla elettrica generata aprendo un in­ter­rut­to­re collegato a un induttore attivo è matematicamente analoga allo scoppio di una guerra. (segreti svelati?)
17

Il più grande ostacolo per i teorici dell'economia è stata la descrizione accurata della famiglia come industria. Questa è una sfida, perché gli acquisti dei consumatori sono una questione di scelta, che è a sua volta influenzata dal reddito, prezzi e altri fattori economici.
Questo ostacolo per i teorici dell'economia è stato superato in modo indiretto e statisticamente approssimato da un'applicazione di shock-test volta a determinare le caratteristiche attuali, denominate coefficienti tecnici correnti, di un ambito domestico.
Infine, poiché i problemi in economia teorica possano essere tradotti molto facilmente in problemi di elettronica teorica, e la soluzione traslata di nuovo indietro, ne deriva che aveva bisogno di essere scritto per l´economia solo un libro di traduzione del linguaggio e di definizione dei concetti. Il resto poteva essere attinto dalle opere ordinarie di matematica e di elettronica. Ciò rende superfluo pubblicare libri sull´economia avanzata, e semplifica notevolmente la sicurezza del progetto.

DIAGRAMMI INDUSTRIALI
Un'industria ideale è definita come un apparato che riceve valori da parte di altre industrie in forme svariate e li converte in un unico prodotto specifico per la vendita e la distribuzione ad altre industrie. Dispone di vari ingressi e una sola uscita. Quello che il pubblico concepisce normalmente come un´industria è in realtà un complesso settoriale, dove diverse in­du­strie sotto lo stesso tetto producono uno o più prodotti.
Un mero (singola uscita) apparato industriale può essere rappresentato supersemplicemente da un blocco circuitale come segue:



 The Watch Publisher 
  © 1987-2013