A confronto quattro terremoti in un´unica giornata,

Questa scheda, pur figurando in questa lista, fa seguito alla rassegna con i vari commenti sui grandi terremoti; andrebbero scorsi un po' tut­ti, onde raccogliere deduzioni e riferimenti distribuiti come in un “corpus” unico.
Giunti a questo punto molti dubbi dovrebbero essere fugati dagli sguardi più prevenuti; mi accontenterei se questa rassegna recasse il semplice dono di stimolare una maggior curiosità, anche se so fin troppo bene che gli esempi non basteranno mai a chi non vuol “intendere”.

Tuttavia non è mio compito convincere, ma solo documentare; ed ecco un´altra proposta con tutte le carte in regola.


Ho riadattato il layout lasciando più vicini possibile i 4 diagrammi, in ordine di spostamento progressivo dedotto dal moto lunare;
ciascuno espone l´impianto Aspetti con orb. 4°. Appena SFIORATO passa ad 8°; CLICCATO a 12°; con DOPPIO CLIC ritorna ai 4°.
Per valutare la diversificazione dei quattro impianti e come si alternino le relazioni con le parti Lunari (le sole a variare sensibilmente insieme agli assi di oriz­zon­te e me­ri­dia­no) ho ruotato i tre diagrammi successivi - di norma posti con Ascendente ad ore 9 - in modo da sovrapporli al primo, di Veracruz.

La dominante comune sta con ogni evidenza nella stretta Congiunzione Sole-Giove in Opposizione a SaturnoR/, oltre ad un´Op­po­si­zio­ne minore di Mercurio, congiunto anche al Sole. L´Opposizione dei due pianeti maggiori incombe da settimane, avendo già provocato molti sismi, tra cui quelli del 24 Marzo 2011 (M:6.1, M:6.8) già schedati. A ravvivarla ora si aggiunge il Sole che, portandosi tra i due e tra Giove e Mer­cu­rio (dal punto di vista di Terra, s´intende; cfr. sotto), sembra riattizzare un fuoco latente, le cui lingue di fiamma verranno scandite dal passo lunare. Inoltre ricompare il temuto Nettuno disarmonico alla Luna in tre casi maggiori e nell´altro al Sole, ma dal pieno MedioCielo.

Osservando insieme i 4 schemi a livello di rapporti essenziale (refresh o doppio clic se sfiorati), si vedrà:

  1. nel 1º il semplice Quadrato Luna-Nettuno sulle rispettive cuspidi; e con semplice intendo dire che evidentemente basta e avanza
  2. nel 2º, il più grave, si aggiunge lo spostarsi del MedioCielo poco dopo Saturno, esaltando l´asse di Opposizione e l´avvento di ulteriori Aspetti negativi di Luna; per la seconda lunazione consecutiva, il Quadrato Luna-Nettuno si presenta a mettere in ginocchio il Giappone, prima con Magn. 9, ora Magn. 7.1 !!
  3. nel 3º il MedioCielo raggiunge la Luna, l´Ascendente la quadra e l´ESL si oppone a Mercurio in un assetto che ricalca il precedente MedioCielo, ma non così forte;
  4. nel 4º è di nuovo il MedioCielo che, portandosi poco oltre a Nettuno, sottende nuove corde di Semiquadrato che da Nettuno raggiuingono Gio­ve-­Sole, da questi Ascendente-Luna, da cui l´ESL, che chiude con un Quadrato a Mercurio.

Non vi è uno schema in cui non primeggino argomenti distintivi di località e pressione lunare - unitamente a quelli comuni - pertinenti la ricerca che sto portando avanti. Tra il 3º ed il 4º si osserva addirittura la rotazione degli assi di -90°, con una ricollocazione esplicita e forte dell´ESL ! ()
Eppure, tra un´ora e l´altra di quelle considerate, milioni di combinazioni inconsistenti si alternano in continuazione; mi è persino capitato qualche volta di sbagliare l´input di un dato e trovarmi di fronte ad un diagramma scoraggiante… tanto da indurmi a ricontrollare.

A parte il Quinconce tra Venere e Saturno, abbastanza stabile benché variabile di intensità di ora in ora, a quella di base si sommano di volta in volta combinazioni derivanti dal percorso della Luna e naturalmente dalla rotazione terrestre, che confermano con indiscutibile evidenza la par­te­ci­pa­zio­ne in modalità alterne, ma sempre presenti, delle parti Nodo Lunare ed ESL. Parimenti, Ascendente e/o MedioCielo risultano implicati in modo specifico e puttosto forte.

Veracruz - Magnitudo: 6.5

Giovedì, 7 Aprile 2011, 13h11m24'' UTC


  • Lo sono un po' meno, a dire il vero, nel primo di Veracruz, ma c´è da dire che la Quadratura di Luna-Nettuno in cuspide, che ha già rimarcato i miei timori nel ter­re­mo­to di Sendai l´11 Mar­zo e che infatti si ripete, si dimostra più che sufficente, in­cro­cian­do in sim­me­tria l´Opposizione di cui sopra, e per di più a­pren­do la Luna un Se­mi­quadrato al Sole ed un Se­squi­qua­dra­to a Saturno, che vedremo in­ten­si­fi­carsi un´ora e mezzo più tardi per Honshu.
  • nel contempo ESL si trova in Quinconce a meno di un grado da Mer­cu­rioR/, quasi in parallelo a Venere-Saturno.
  • il MedioCielo risulta comunque in Aspetto multiplo, in particolare a Sole-Giove (Tridecile) ed al Nodo Lunare a sua volta in accenno di Quin­ti­le a SaturnoR/
  • l´Ascendente è Biquintile a Marte..
Costa orientale di Honshu - Magnitudo: 7.4

Giovedì, 7 Aprile 2011, 14h32m41'' UTC


  • come premesso, la Luna è ora in Aspetti pieni e pe­san­ti con Sa­tur­no e Sole-Giove; si riduce il Quadrato a Nettuno, che ha già dato la sua spinta,
  • ma si aggravano le posizioni di Ascendente in Semiquadrato ad ESL e MedioCielo, che passa sotto l´influenza rafforzata di Sa­tur­no e su­bi­sce la stessa Opposizione da parte di Sole e Giove, più quella di Mer­cu­rio alla quale tende rispetto a Saturno.
  • il Nodo Lunare si colloca a sua volta nientemeno che sul­l´Ascen­den­te da dove forma un Semiquadrato con l´ESL in Scorpione, olt­re ad Aspet­ti a Saturno e MedioCielo rafforzati dall´Ascen­dente.
  • ESL è ora interessata da Nettuno e Giove.
Si nota quindi nel susseguirsi delle configurazioni, una cadenza scan­dita dal Transito di Luna, che non lascia nulla al caso.
  • Mentre la Luna si allontana dal Semiquadrato a Sole-Giove, per for­mar­ne uno nuovo con MercurioR/, allentando nel contempo anche il Qua­dra­to a Nettuno,
  • l´ESL si avvicina a SaturnoR/ (condizione già notata in altri casi), ma so­prat­tut­to si porta all´Opposizione si Mercurio che ma­la­u­gu­ra­ta­men­te ora si trova, insieme al Sole e Giove, in VIII Casa.
  • la Luna d´altro canto, in prossimità del MedioCielo e senza a Marte, va ad ac­cen­de­re un Quadrato all´Ascendente che ora subisce l´Op­po­si­zio­ne di Venere, un Semiquadrato da Saturno ed è in Trigono a Plu­to­ne (parallelo a Luna-Urano: una ri­so­nan­za con un discreto effetto sul volume del suono com­ples­si­vo).
Che lo si voglia o no, ESL ed Ascendente giocano un ruolo determinante in almeno tre temi di questi quattro, quasi fossero i soli in grado di far scat­ta­re la combinazione liberatoria di un potenziale di energia dis­so­nan­te, o in attrito; il fatto è che lo fanno in un modo che non si può igno­ra­re, né far rientrare in una media statistica; se non altro in quanto in­gra­nag­gi di un orologio con delle regole e non numeri estratti a caso.

Non ne siete ancora convinti? bene, allora aprite la prossima scheda.

  • Non c´è una vera e propria tappa imminente della Luna, che mantiene aperto il Semiquadrato a MercurioR/
  • ma ci si mette l´Ascendente. avvicinandosi abbastanza da richiamare al magnetismo lunare il suo preciso Semiquadrato con Sole e Giove per la qual cosa, neanche a farlo apposta, l´ESL ne riproduce la di­stan­za e dunque l´Aspetto infido, di 45°.
  • e ci si mette pure il MedioCielo poiché, portandosi sotto Nettuno. ma un grado più avanti, entra in Semiquadrato con Giove e Sole, ri­ver­be­ran­done la distonia su Nettuno che già di suo è in Quadrato al­l´Ascen­den­te. Superfluo rammentare che stiamo parlando di isole.
Vorrei anche far notare che si tratta di un Nettuno in cuspide, che sembra creare seri problemi a punti in Quadratura, soprattutto dalla sua sede di Pesci. Mi auguro di non dover ritornare su questo ar­go­men­to, ma debbo comunque sottolinearlo, poiché si tratta di uno dei mo­ven­ti primi di questa ricerca..

Venerdì, 8 Aprile 2011, 0h56m53'' UTC

Terremoto alle Isole Banda - Magnitudo: 5.0

Giovedì, 7 Aprile 2011, 21h6m5'' UTC

Honduras - Magnitudo: 5.0

Produco lo scenario del sistema solare per il caso più forte, benché in questo quadro le differenze da uno al­l´al­tro siano ben poco consistenti, superfice terrestre a parte.

L´Opposizione Saturno-Giove comporta un certo coinvolgimento in linea quasi retta di Mercurio, il cui campo ener­ge­ti­co potrebbe venire influenzato dalla direttrice che raccorda i due poli lontani, se mai ve ne fosse una scien­ti­fi­camente apprezzabile.
Nel prospetto astrologico è meno evidente, ma un occhio esercitato la può cogliere.
Allego perciò anche questa immagine a completamento del quadro generale,

9 Apr, 2011

CPU