espandi questa finestra fuori Galleria rientra nella Galleria dei sismi
 Tra le Olimpiadi a Londra 2012 , i e le profezie di varia estrazione

Que­sta pa­gi­na in­troduce [ed analizza gli in­flussi planetari sugli] even­tua­li ac­ca­di­menti a par­ti­re dal­la ri­cor­ren­za del­le Olim­pia­di a Lon­dra che, pur esa­u­ren­do­si il gior­no 12 Agosto 2012, ver­reb­be in­qua­dra­ta come il pun­to di par­ten­za di una se­rie di av­ve­ni­men­ti di­sa­stro­si, pre­vi­sti da di­ver­so tem­po e non da un´u­ni­ca fon­te, de­sti­na­ti ad in­ne­sca­re più o meno pro­di­to­ria­mente l´av­ven­to del nu­o­vo mondo.
Alla faccia - e con il silenzio - dei sedicenti os­ser­vatòri e cacciatori di bufale, solerti nel­l´aggredire chi si dedica alla ricerca, a quan­to pare c´è chi può permettersi per­si­no il mo­no­po­lio delle predizioni (si noti bene il ter­mi­ne profetico, ben diverso da previsioni) per di più con ufficialità solenne, ancorché non scientifica ma sotto l´egida di una delle più autorevoli fon­da­zio­ni del mondo in cui vi­viamo: sis­si­gno­ri, niente po' po' di meno che la Fon­da­zio­ne Rocke­fel­ler, del cui report si può leggere a lato l´estratto in­te­gra­le di due pagine: la 34 e (mouse) la 18.
E lo fa abbracciando i decenni a venire con dovizia di descrizioni e deduzioni come fosse tutto già accaduto - quindi nep­pu­re il be­ne­fi­cio del dubbio e della speranza - in un do­cu­men­to PDF che esiste da anni ma, guarda caso, da qualche tempo è scom­par­so dal­l'in­dirizzo ufficiale (tutt´ora in­di­ciz­za­to nel Web).

Perché l´espressione “guarda caso” è presto detto: la data più prossima riguarda l´oggi, a partire dai giochi olimpici nella metropoli, che vedono installati missili terra-aria persino sui tetti di edifici civili (con buona vista sugli stadi), migliaia di militari, postazioni e dispositivi di allarme i più avanzati, in­somma l´esercito, in nome della difesa da possibili attacchi [finanche extraterrestri, si dirà].
In realtà il documento [pag. 34] parla di un bombardamento, ma da attente analisi emergono altri fattori non meno attendibili.
“La loro presenza aggiunge un tocco di classe”; lo ha dichiarato Boris Johnson,
“B. J., uno dei politici britannici più noti, e ora sindaco di Londra, affronta, con la sua prosa in­con­te­ni­bi­le, le ingiustizie e le assurdità della vita, da ladri di biciclette alla burocrazia meschina”.
E questo lo scrive il The Telegraph. Sarà tutto humour Inglese…

Il fatto inusitato è che a partire dagli oscuri annunci di tale fonte “inopinabile”, emergono con ancora maggior peso disposizioni e comportamenti ufficiali, non disgiunti da quella che sembra una me­ti­co­lo­sa preparazione subliminale, che si rivelano agli occhi degli osservatori di una coerenza sorprendente. Non mi produrrò nel ripetere l´analisi dei principali ingredienti, ampiamente sviscerati in alcuni siti (pochi in Italia ma sufficenti, tanto poi si ripetono l´un l´altro), che invito a sfogliare con la dovuta attenzione, pos­si­bil­mente prima di proseguire la lettura di questo.
In effetti, da una bomba atomica trasportata nel cuore di Londra lungo il Tamigi non ci si difende con batterie di missili e le ipotesi che accompagnano tali misure e premonizioni, sono comprensibilmente e a dir poco controverse.

Con l´evolvere della realtà virtuale, la demarcazione tra videogame e catastrofe si fa sempre più sottile; basata su niente, forse per gli autori un grande, l´unico gioco da salotto, quest´ultima ide­a­zio­ne delirante potrebbe non approdare a niente; ma basterà osservare cosa siano riusciti a fare manipolando la finanza mondiale! Una simulazione olografica di un attacco alieno durante le Olim­pia­di, tale da giustificare l´intervento operativo di decine di migliaia tra poliziotti e militari armati fino ai denti, di una porta-elicotteri d'assalto sul Tamigi e quant´altro, è solo una delle ipotesi.
Una sfida al tavolino di cui certi film non sono che una pallida emulazione, poiché svanisce un fo­to­gram­ma dopo l´altro; ma la realtà rimane! quante persone sono morte, hanno subito danni fisici, aborti etc. oltre al giro di denaro per un falso vaccino, solo tre anni fa? eppure alla pag. 18 riprodotta sopra si parla anche di questo, dichiarando che questa nuova pandemia, originata da oche sel­va­ti­che "ha infettato il 20% della popolazione globale" (ovviamente non si usa più il vocabolo 'mondiale').
Lo si relaziona dal futuro.

È uno strano mondo quello in cui chi ha osato prevedere - con mezzi matematici - terremoti, che sono costati la vita a centinaia di persone è ancora oggi chiamato ciarlatano, nel più cortese ma sprez­zan­te dei casi, “autodidatta”; le sue sono bufale e viene posto all´indice dal contesto accademico.
Quando è la Fondazione Rockefeller ad uscirsene con le più raccapriccianti, ancorché ingiustificate premonizioni, non si esita a riportare sotto i crismi di una quasi autorità che essa “prevede” (provare Google per credere), come se il fatto stesso costituisse una norma per la quale ciò che è stato [da loro] scritto debba accadere per forza, o per meglio citare, è come se fosse già accaduto.
Come ho avuto occasione di osservare a proposito di un altro 'illuminato' (ma qua il caso è più impegnativo) credo che chiunque di diverso lo avesse fatto di sua iniziativa sarebbe stato arrestato, probabilmente sottoposto a ricovero; non sarà che la troppa illuminazione che manda in corto?
Temo anzi che il termine “strano” andrebbe sostituito.

Nondimeno vi è motivo ti preoccuparsi di quanto potrebbe accadere, non tanto perché è stato pre­sa­gi­to, quanto perché tale atto potrebbe essere sintomo esplicito e voluto di una sorta di pro­gram­ma­zio­ne di strategie che, a prescindere dalla loro efficacia finale, riusciranno, o contribuiranno, a com­pro­mettere gra­ve­men­te gli equi­li­bri preesistenti.
Qualcuno saprebbe spie­ga­re come mai due car­te di un gio­co ba­sa­to sui di­sa­stri, mes­so in cir­co­la­zio­ne nel 1995, an­nun­cia­no chia­ra­men­te ed in­sie­me un at­tac­co al­le Tor­ri ge­mel­le ad ope­ra di ter­ro­ri­sti, nel pun­to cor­ri­spon­den­te, e poi al Pen­ta­go­no, at­tac­ca­to in un modo ri­ma­sto nel­l´om­bra ma sen­za dan­ni alla strut­tu­ra ope­ra­ti­va, tutto come se fosse già successo? co­in­ci­den­ze? beh, al Pen­ta­go­no non andò pro­prio così co­me illustra la carta; ho ap­pro­fon­di­to il tema a suo tempo ed è in rete dal 2001, con commenti e dettagli anche fotografici; ma l´interrogativo non cambia.
Nello stesso mazzo si troverebbero anche allusioni ai giochi olimpici, nei colori indossati da 5 persone in primo piano; tuttavia mi sembra decisamente più attendibile il riferimento della carta recante il crollo di un campanile alla torre Wako Clock di Tokio che non al Big Ben, di tutt´altra architettura; e poiché i dettagli sono ben raffrontabili e per di più, come sostiene un blogger, l´ora segnata si identifica con quella dello terremoto-tsunami dell´11 Marzo 2011 che pertanto appare non del tutto orfano (qua il discorso si farebbe lungo, ma sono da giorni su questo articolo e il tempo vola).
Comunque sia, non sarà certo il puzzle di un gioco di carte, con i suoi dettagli e le regole per com­bi­na­re tra loro i vari disastri, a venir posto alla stregua di simboli ermetici; neanche fossero Tarocchi.

Vi sono altri argomenti da non trascurare, che avvicinano alla realtà uno scenario potenzialmente da fantascienza. “L'economista premio Nobel Paul Krugman ha la soluzione per la crisi economica: fare investimenti militari preparandoci ad una (falsa) Invasione Aliena”. Premesso che ci si possa chiedere se esista un Premio Nobel che si schieri contro di loro, è un vero peccato che se alla fantascienza dobbiamo avvicinarci, ciò avvenga per questa strada; ma la storia dell´umanità non è poi così diversa.

Fortunatamente - per tenere i piedi in terra - il documento assicura al 2012 [pag. 18] anche una peg­gio­re terribile pandemia - già pateticamente fallita nel 2009, con tutti i suoi venefici vaccini pre­pa­gati - con la missione di garantire 8 milioni di morti in soli sette mesi.
Dico fortunatamente perché se non altro siamo alla fine del 7º mese dell´anno, ne re­sta­no solo 5 e, per essa, non è ancora morto nessuno; dunque vi è motivo di sperare che la prima citata si risolva di nuovo in una bolla di sapone, risparmiando esattamente a 13mila persone di morire ammazzate. Ciò non esclude però la possibilità che la predizione riguardi un inizio nel 2012 con estensione di 7 mesi.
Quanto ai suoi presunti “effetti mortali sull´economia…” e chi più ne ha più ne metta, in parte li stiamo subendo ugualmente, ma per tutt´altro tipo di virus.
Anche se magari la fonte è virtualmente la stessa; e non si tratta di blogger.

Ora appare chiaro che il primo problema che si pone è stabilire chi le spara più grosse; subito dopo quello di chi spara per davvero e addosso a chi.
Perché l´atmosfera rimane pesante e la situazione astrale più volte denunciata perdura con due qua­dra­tu­re di grande rilievo - anche se occorrono ingredienti addizionali di transito per far scattare determinate molle - promettendo comunque un malaugurato ferragosto,

Ma non crediate sia finita: all´attacco previsto nel corso dei Giochi Olimpici, seguirà a breve un te­rre­mo­to in Indonesia che mieterà 40.000 vittime, poi il Nicaragua sarà sommerso da uno tsunami e, dulcis in fundo, l’inizio di una carestia in Cina, causata da una siccità conseguente ad alterazioni climatiche. Per entrare a regime con l´annunciato Decennio del Giudizio 2010-20 (The Doom Decade).
Che debba verificarsi qualcosa di drastico su questo pianeta, è già stato detto da molto tempo prima che esistesse la suddetta Fondazione, che a quanto pare fa capo ad una entità che vorrebbe de­te­nerne il monopolio, per poi prendere possesso definitivo di quello che resta.
Comunque vada, questo è forse il risvolto sul quale sarà bene mantenere le più strette riserve; per quando dare i numeri non basterà più. Ci troviamo di fronte non a semplici eventi naturali, ma ad un passaggio storico preordinato, probabilmente contrassegnato a livello planetario dalla posizione di Nibiru, di cui mancano le coordinate certe.

un messaggio dal futuro?
Questo descrivere al passato, che attira la prima attenzione ma altrettanto rapidamente viene tra­scu­ra­to, suggerisce forse una chiave di lettura determinante delle predizioni.
Per meglio comprenderne il senso occorre soffermarsi su un altra caratteristica delle varie notizie:
esse recano una dopo l´altra dei precisi dati numerici.
Non interessa, al momento, verificarne la rispondenza, quanto il motivo che ne spiega la presenza.
Sia che si considerino tali disastri come pianificati ed attivati con mezzi e metodologie di vario ordine, o che siano ritenuti eventi naturali, in ogni caso il computo delle vittime può essere soltanto oggetto di inventario, cioè conteggio a posteriori. Nessuna tecnologia, per quanto scientifica e controllabile, può stabilire a priori quante persone periranno a causa di uno tsunami che essa stessa è in grado di provocare; il che vale egualmente per una pandemia e quant´altro.
Dunque tali dati possono risultare enunciati unicamente da un´effettiva visione a posteriori; ed ecco allora che i verbi al passato prossimo o remoto acquistano un senso preciso e plausibile: quello di mes­sag­gi riportati fedelmente, la cui provenienza potrebbe ascriversi a contatti interdimensionali.

Condizioni spazio-temporali differenti possono giustificare tutto questo, a prescindere, lo ripeto, da quel­lo che sarà l'evolversi effettivo sul campo; poiché nulla vieta, a quanto raccontano certe pellicole, un ritorno dal futuro per modificare il corso di eventi. Su questo, è il caso di dire, sappiamo de­ci­sa­men­te troppo poco, ma ciò non autorizza alcuno ad escluderlo, se non per semplice ignoranza.
Non ho avuto tempo di leggere tutto il documento della Fondazione e potrei non conoscerne certe implicazioni, di questo o altro genere simile, atte a spiegare detta modalità; ma mi pare chiaro che non possa essere stata dettata da un capriccio letterario, benché si avvicini molto ad un´emulazione dello stesso linguaggio biblico.
Ne deriva la necessità di prestare molta attenzione a quanto sta per avere luogo, verificando gli an­nes­si e connessi del possibile mosaico, alla luce di ogni singola tessera.

la referenza prima
o quella che chi scrive considera tale, aggiunge allo scenario una tinta ancora più preoccupante, ancorché liberatoria nella sua conclusione. Che sia davvero giunta l´ora, suonata da una campana di 27 tonnellate (la più grande al mondo) ed un autentico simulacro, recando una dicitura tratta da «La Tempesta» di Shakespeare, al quale è dedicata, avendo il drammaturgo in uso di dare avvvio alle sue rappresentazioni con il suono di una ccmpana: “Non c´è da aver paura, l’isola è piena di rumori” ? perché pare che la tragedia debba essere di casa in tutte le salse.
Quarant´anni or sono un accreditato personaggio, Benjamìn Solari Parravicini, dotato di facoltà pa­ra­nor­ma­li di varia natura, ebbe a produrre tra le sue celebrate psicografie, una delle più inquietanti.
La riproduco e ne traduco la descrizione apposta di pugno dell´autore, con la massima accuratezza, rinviando ad un nutrito articolo che ne dispiega le varie parti componenti; anche in questo caso un lavoro che non occorre duplicare.

Il testo originale è il seguente:

“Fuego - hambre - peste - muerte - repite la campana justiciera que se acerca al mundo
más aún el mundo no escucha ni ve,
Viene la tiniebla del dragón que pa­reció dormido,
Viene el terror del oso que fingió amor y hermandad,
Viene el demó­cra­ta humilde que no lo fue nunca,
y viene con él la po­bre­za el sin al­ber­gue, y con ellos todas las ex­plo­sio­nes de la disgre­gación.
Viene la oscuridad y luego la paz y ¡la luz del Sud! y la Cruz!”.


“Fuoco - carestie - pestilenze - morte - ripete la campana giustiziera che si avvicina al mondo, ancor più il mondo non ascolta né vede, Viene la tenebra del drago che sembrava dormiente (Cina? n.d.t), Viene il terrore dall’orso che fin­geva amore e fratellanza (Russia? n.d.t). Viene un democratico umile che tale non è mai stato (USA-Oba­ma? n.d.t), e con lui la povertà quella senza riparo, e con loro tutti le esplosioni della disgregazione. Viene il buio e poi la pace
e ¡la luce del Sud! e la Croce!“

C´è tutto; anzi più di quanto sia stato fin´ora decifrato. I quattro flagelli di apertura evocano senza al­cun dubbio i fantasmi dell´Apocalisse e le stesse parole del testo ne scandiscono il ritmo biblico.
Un 3 ed una piccola croce sulla campana sono inspiegati; ma la cerimonia inizierà ufficialmente con il suono della campana, disegnata e fabbricata all´uopo, si svolgerà all’interno dello Stadio Olimpico di Londra e durerà circa 3 ore.
Persino la canzone inaugurale «London Calling» è aderente:
Persino la canzone inaugurale «London Calling» è in qualche modo aderente:
Londra chiama le città lontane
Ora che la guerra è dichiarata e cala la battaglia
Londra chiama il mondo sotterraneo …
” e in buona sostanza  parla di “Fuoco, carestie, pestilenze e morte"

Credo so­prat­tut­to che la luce e la cro­ce ri­ve­stano un si­gni­fi­ca­to non scon­ta­to, come dire ge­ne­ri­co e non ri­fe­ri­bi­le a spe­ci­fi­che cir­co­stan­ze. Pare si trat­ti di sim­bo­li ri­cor­ren­ti nel­la pro­du­zio­ne me­dia­ni­ca di Par­ravicini, di cui sa­reb­be dav­ve­ro in­te­res­san­te ap­pro­fon­di­re l´o­pe­ra, stra­or­di­na­ria an­che gra­fi­ca­mente.

L´uso del punto esclamativo ca­po­vol­to ( ¡la luz del Sud! y la Cruz! ) è vo­lu­to ed ha la pre­ci­sa fun­zio­ne in cer­te lin­gue, tra cui lo Spa­gno­lo, di in­cor­ni­cia­re una e­spres­sio­ne di forte enfasi.
Se l´ultimo [!] è conclusivo del periodo, perché evidenziare un simbolo quasi astratto, dopo una tale rassegna di argomenti mondiali? Quale luce si accenderà al Sud? e la Croce?

forse abbiamo una risposta…
in archivio dalla fine del 2010. Cercando in rete esistono ancora molti link al video da cui ho estratto questo fotogramma, come a molti altri che trattano lo stesso argomento: nessuno è più accessibile.

Tutti stranamente sono stati ritirati da coloro che li avevano caricati. Ciò è confortante, perché con­ferma in modo definitivo una di due cose:
  1. erano tutti intenzionalmente falsi e il pianeta X, denominato Tyche dalla NASA (ma forse anche Elenin e chissà che altro) non è mai esistito.
    Quindi Google ha convinto tutti gli interessati a ritirarli e a non pubblicarli su nessun altro sito, per correttezza verso la comunità.
  2. erano veri e la loro rimozione conferma una volta per tutte la molto prossima vista del pianeta - se è un pianeta - del quale si vuol far sapere fino all´ultimo il meno possibile; poiché chi comanda ha qualcosa da temere dalla sua furia celeste, o diciamo semplicemente da certe implicazioni del suo passaggio, nel bene o nel male.
Considerata una stella, pur non classificata in modo definitivo (e come mai?) la sua potrebbe essere per l´ap­pun­to la luce attesa, poiché proprio dal polo Sud si renderà visibile e questo perché è da là che sta spuntando; o addirittura perché la paventata inversione dei poli potrebbe portarci in un sol colpo al suo cospetto.
A tale proposito tanto varrebbe considerare i tre giorni di buio che dovrebbero scandirla; forse non è disgiunto dal senso di quel 3 sulla campana. Cercherò di approfondire, ma da qua in poi è come navigarci nel buio.

La conformazione a croce della sua luminosità non è costante; per lo più viene rappresentata con un braccio predominante o una sorta di doppia coda orizzontale; a volte i raggi paiono sei, uno dei quali prevale, ma non escluderei che il giusto numero sia otto. Ne riprende il simbolismo l´essere ac­com­pa­gna­ta dai suoi quattro satelliti, e co­munque altre immagini, tra le poche disponibili, ne ri­cal­ca­no la peculiarità, non riscontrabile pres­so alcun pianeta del sistema.
In ogni caso costituisce una luce, tanto che c´è chi la definisce un se­con­do Sole; la croce viene al termine e sul suo signiificato specifico, proprio perché conclusivo, è presto per indagare.

Lunedì 30 Luglio
Ed eccoci alla cronaca; cominciamo con un articolo intelligente:
Rubate le chiavi dello stadio di Wembley
LONDRA - Sicurezza olimpica, che pasticcio… non è chiaro di chi siano le res­pon­sa­bi­lità… FURTO - La scomparsa delle chiavi laser dell'arena, che costano ben 40 mila sterline, assai più di un normale paio di chiavi di casa, ha scatenato una caccia al col­pevole oltre alla necessità di cambiare le serrature. Scotland Yard ha aperto un'inchiesta nel timore che le chiavi, dello stesso tipo di quelle usate nelle prigioni, siano state rubate per essere utilizzate in altro modo. Come se non bastasse, secondo il quotidiano britannico Daily Mail, è emerso nelle ultime ore che anche un paio di simili chiavi per Wimbledon, dove sono in corso le gare di tennis, sono state smarrite in simili circostanze.
A te che leggi, questo sembra un articolo normale? hai mai acquistato chiavi da 40 mila sterline per casa tua? e per quale altro modo d´uso avrebbero rubato delle chiavi laser? per indossarle?
se è l´ umorismo inglese che pervade anche questo articolo, bisognerà prender atto che è te­rri­bil­mente contagioso. Mi è stato più facile trovar la logica nella psicografia, che in un pezzo come questo.
Vedremo il seguito.

Qual´è il monito della campana giustiziera, di cui nessuno ode i drammatici rintocchi? cosa non vede alcuno? che essa stessa rappresenti la stella Nibiru e la sua furia che si appropinqua? dopo averla tra­dot­ta 'campana della giustizia', mi sono reso conto che ciò proponeva un simbolo passivo, squil­lan­te e basta; ma Parravicini ha usato un grido diverso, additando qualcosa che la giustizia la esercita; perciò ho cercato di non travisare, per troppa facilità.
Campana come Tromba? 5 tratti simbolizzano i suoni che emette e quel 3 può indicare la guerra.

una volta che la Quinta Tromba avrà squillato, il mondo verrà trascinato in una Terza Guerra Mondiale.
L´arena dei giochi del confronto fra i popoli sarà teatro della crisi finale?
Mercoledì 1 Agosto; ore 7:49 UTC
Un Semiquadrato di Marte a Plutone - alle 9:21 UTC - rende la giornata pericolosa; per fortuna trat­tan­do­si di un Aspetto eliocentrico, non interessa contemporaneamente anche Urano, in Quadrato per­si­sten­te a Plutone, che è il vero pericolo di fondo.
Alle 15:58, come preavvisato ieri sera, la Luna entrerà in Opposizione a Mercurio, per poi giungere al plenilunio alle 3:00 del giorno 2, seguìto intorno alle 3:30 dal Semiquadrato eliocentrico di Mercurio ad Urano ed altri passaggi di focalizzato rischio, anche a livello sismico.
Anche il pomeriggio di Giovedì 2 presenterà momenti critici.

( continua … )